Dopo l’uscita di Mostro: La storia di Jeffrey Dahmer, il pubblico ha iniziato a voler conoscere maggiori dettagli sull’assassino di Dahmer, Christopher Scarver. La serie televisiva di Ryan Murphy con protagonista Evan Peters, disponibile su Netflix, offre uno sguardo completo sulla vita di Dahmer, dal suo regno del terrore alla sua morte per mano di Scarver.

Christopher Scarver, interpretato da Furly Mac nella serie Netflix, uccise Dahmer nella palestra della prigione approfittando di un momento in cui non erano sorvegliati. L’atto fu accolto da reazioni contrastanti da parte del pubblico: alcuni osannarono l’omicidio, mentre altri ritennero che Dahmer meritasse di scontare la sua pena in prigione. Ciononostante, dopo l’omicidio Scarver è finito sotto i riflettori dell’opinione pubblica, portando alla luce i dettagli del suo oscuro passato.

4Chi è Christopher Scarver? Perché è stato in prigione?

Christopher Scarver è stato condannato all’ergastolo nel 1990 per l’omicidio di Steven Lohman. Scarver e Lohman lavoravano entrambi per il Wisconsin Conservation Corps. All’incirca all’epoca dell’omicidio di Lohman, si dice che Scarver abbia iniziato a sentire delle voci che lo proclamavano “il Prescelto”; è stato poi licenziato dal suo lavoro e ha sparato a Lohman tre volte dopo una disputa su dei soldi che gli avrebbe dovuto.

La serie Netflix Mostro: La storia di Jeffrey Dahmer non approfondisce molto il passato di Scarver, a parte le sue interazioni con Dahmer. Si sa però che Scarver aveva abbandonato le scuole superiori prima di entrare nel Conservation Corps con l’intento di diventare un falegname.

Indietro