joss whedon batgirl

Nonostante sia adesso molto lontano dal Marvel Cinematic Universe, Joss Whedon ha raccontato sul grande schermo i primi due film degli Avengers, vincendo una scommessa rischiosa nel 2012 e replicando nel 2015. Tuttavia, non tutto ciò che ha fatto e deciso per i film è stato vincente.

 
 

Ecco 10 cose che Joss Whedon non ha fatto bene nei suoi due film sugli Avengers.

Hulk e Vedova Nera

In The Avengers, si è avuto la sensazione che ci fosse qualcosa tra Vedova Nera e Occhio di Falco, mentre in Captain America: The Winter Soldier si trattava di lei e Steve Rogers. Possibile che in ogni film natasha debba essere anche l’interesse amoroso?

Bene, Whedon sembrava pensarla così, quando ha deciso che anche in Age of Ultron dovesse esserci una nuova “coppia”; quella formata da lei e Bruce Banner. Tuttavia, data la storia forzata, nessuno è sembrato entusiasta di questa potenziale relazione e in Civil War, sembra che si sia scampata la necessità di associare la Vedova Nera a un altro Vendicatore in senso romantico. Staremo a vedere se Infinity War continuerà la storia.

La famiglia di Occhio di Falco

Occhio di Falco dimostra di essere uno dei membri più controversi dei Vendicatori. Ha una fanbase rabbiosa che rivendica il fatto che il personaggio non è sul poster di Avengers: Infinity War, eppure è ancora considerato uno dei meno amati eroi della squadra.

Il personaggio non avrà un film da solista, anche se in Age of Ultron lo abbiamo visto alle prese con la sua famiglia, entrando nel suo privato come si trattasse di una parentesi dedicata esclusivamente a lui. Come a voler aprire una porta sulla classe lavoratrice normale, che, nel gruppo di super eroi, era rappresentata da Clint.

Tutto è sembrato davvero strano, e indipendentemente da ciò che Whedon stesse leggendo in quel momento, quello non era affatto il nostro Occhio di Falco.

I gemelli Maximoff

La premessa doverosa è che l’introduzione dei gemelli Maximoff nel MCU fallì principalmente a causa di X-Men: Giorni di un Futuro Passato.

In quel film, la Fox ha portato sullo schermo la sua versione di Quicksilver, interpretato da Evan Peters. Il risultato è stato un enorme successo per il personaggio e per la “scena della cucina” che lo rappresenta, nel film di Bryan Singer.

Sfortunatamente, il Pietro Maximoff di Aaron Taylor-Johnson è un fallimento rispetto a quello di Peters, e la sua la morte rapida non ha fatto molto per ispirarci.

Molto meglio è stato fatto con Wanda, per merito della grazia e del talento di Elizabeth Olsen, ma qualcosa ci dice che il personaggio non è stato ancora sfruttato a pieno.

Mentre l’introduzione dei gemelli Maximoff aveva un immenso potenziale e l’annuncio nella scena post credits di The Winter Soldier aveva emozionato i fan di lunga data, il loro impatto complessivo sul MCU è stato tutt’altro che spettacolare.

Dialoghi banali

Mentre rivela sempre una buona capacità nello scrivere dialoghi dinamici, Whedon a volte tende a calcare troppo la mano sulla banalità di alcuni scambi.

Un buon esempio è Avengers: Age of Ultron, che ha sofferto di troppi whedonismi. Il dialogo è passato in secondo piano, come se fosse stato scritto alla fine degli anni ’90 per un film alla American Pie. Guardando indietro, è abbastanza ovvio che Whedon stava scrivendo sotto pressione.

In The Avengers, questo tipo di banalità è minima, ma quando si considerano progetti di maggiore responsabilità come Avengers: Age of Ultron e Justice League, si identifica immediatamente l’inadeguatezza.

Loki

Si potrebbe facilmente sostenere che Loki è stato uno dei migliori cattivi del MCU fino ad oggi, e questo grazie alla sceneggiatura e alla regia di Whedon in The Avengers. Tuttavia, mentre Tom Hiddleston ha entusiasmato tutti, il trattamento del suo personaggio è stato povero, guardandosi indietro.

Ad esempio, la famosa scena “Hulk smash” in cui Loki viene trattato come un giocattolo di Hulk. Mentre è stato esilarante per tutti e un momento memorabile del film, ha distrutto la maggior parte della progressione minacciosa che Loki aveva costruito nella trama. Distruggere l’apoteosi del villain, per inseguire la battuta e la risata del pubblico.

La sua presenza è stata così danneggiata da questo momento che le sue scene in Avengers: Age of Ultron sono state tagliate perché erano irrilevanti.

Vedova Nera

Ne abbiamo già parlato in precedenza, ma Whedon non ha fatto favori alla Vedova Nera, nei suoi film, trattandola come un interesse amoroso riutilizzabile per passare da un personaggio all’altro. Avrebbe meritato molto più rispetto di quello che ha ricevuto nei primi due film sugli Avengers.

Almeno Whedon abbia cercato di darle una parvenza di un arco narrativo in Avengers: Age of Ultron, dove abbiamo scoperto di più sul passato di Romanoff. Anche se nel film rimane la “consolatrice” di Hulk e il love interest di Banner. Tuttavia, non possiamo fare a meno di pensare che sia stata sprecata in questi film.

La scena tagliata di Thor

Tra un regista e lo studio, vengono prese molte decisioni. Mentre siamo tutti d’accordo sul fatto che bisogna scendere a compromessi per far funzionare le cose, a volte ci troviamo di fronte a scelte sconcertanti. Una delle decisioni più strane è stata il taglio della scena più interessante di Thor in Avengers: Age of Ultron.

Certo, il film sembrava il peggior incubo di un montatore che saltava di scena in scena in modo furioso, ma la parte in cui Thor viaggia nella Grotta di Norn era cruciale per la trama di Avengers: Infinity War.

Piuttosto che creare l’atmosfera per il film in uscita, abbiamo ricevuto brevi flash di ciò che Thor stava facendo: all’apparenza un veloce bagno in piscina. Perché Whedon non ha lottato più duramente per includere questa scena?

Avengers: Age of Ultron

Finanziariamente, Avengers: Age of Ultron è stato un successo. Potrebbe non aver portato la stessa quantità di denaro del primo, ma è improbabile che qualcuno dei dirigenti della Marvel Studios piangesse a proposito dei risultati al box office.

Tuttavia, il prodotto reale ha deluso. Il film era stranamente disgiunto e soffriva di troppe storie in una sola trama. Mentre il primo film aveva il vantaggio di essere il punto culminante della prima fase della MCU, questo aveva il non invidiabile compito di dare il via a un sacco di altri film. Lo stesso Whedon non è stato orgoglioso del film, il che è un peccato perché dietro alla maggior parte delle sciocchezze, si intravedono belle intuizioni.

L’agente Coulson

L’agente Coulson è stato una parte importante della costruzione di The Avengers, quindi è stato uno shock il modo in cui ha incontrato la sua fine nel film. Come ogni fan di Agents of S.H.I.E.L.D. sa, però, Coulson non è morto sul serio ed è riapparso in tv.

E questo è il problema. L’impatto emotivo della sua morte fu annullato dalla sua ricomparsa nello show televisivo.

La Marvel teme nell’uccidere i personaggi amati, e se lo fanno, è tutto uno stratagemma per farli comparire più avanti, nel MCU.

Sfortunatamente, la morte e la rinascita di Coulson sembra ancora una scelta sbagliata. Se Whedon avesse avuto il coraggio di distruggerlo nel film, avrebbe dovuto lasciarlo morto.

La scena dello shawarma

Ricordate come abbiamo detto che Whedon scrive cose banali a volte? Bene, la scena dello shawarma è un perfetto esempio di qualcosa che era completamente inutile in The Avengers.

A quale scopo è servita questa scena nel grande schema delle cose? Certo, era una scena in più da far assaporare ai fan, ma c’era molto di più che Whedon avrebbe potuto fare. Dopo che il mondo sta per finire, la prima cosa che fanno i Vendicatori è mangiare shawarma?