Sin da Iron Man (2008) i Marvel Studios hanno fatto delle scene post credits un segno distintivo, un modo per far affezionare gli spettatori e per anticipare cosa arriverà dopo quanto appena visto. Insomma, un modo per creare l’universo in continuum sul grande schermo che ha premiato moltissimo la Casa delle Idee.

Ma cosa nascondono e cosa vogliono dire tutte le scene post credits del Marvel Cinematic Universe? Ecco la spiegazione di quelle relative alla MCU Fase 1.

7Iron Man – L’arrivo di Nick Fury

La scena post-credits di Iron Man è stata quella che ha dato il via a tutto. Non solo ha impostato un precedente per tutti gli altri film del MCU in modo tale che in ogni film ci si aspetta la scena aggiuntiva dopo la fine del film, ma ha anche impostato le intenzioni future. Per gli spettatori che non leggono fumetti, la scena non era molto interessante, ma quelli che sapevano cosa stava succedendo, i lettori di fumetti, hanno cominciato a sognare in grande.

Dopo aver sconfitto Iron Monger, Tony Stark (Robert Downey Jr.) si dirige nel suo salotto e vede un uomo misterioso in piedi nell’oscurità, il quale si rivolge a lui e si presenta come il direttore di S.H.I.E.L.D. Nick Fury (Samuel L. Jackson). È lì per discutere l’Avenger Initiative con Tony, il progetto che porterà poi alla formazione degli Avengers.

È ancora una delle migliori scene post-credits che la Marvel abbia mai realizzato per la sua semplicità e la sua efficacia. Inutile dire che ha entusiasmato i fan dei fumetti più degli altri film realizzati dalla Marvel Studios. Iron Man è stato il primo film che la Casa delle Idee ha realizzato come studio indipendente. 

Indietro