Spider-Man trilogia di Sam Raimi: quello che ha fatto meglio di tutti

1661

Nonostante siano passati 18 anni dall’uscita del primo film, la trilogia di Spider-Man di Sam Raimi continua a rappresentare per gli appassionati di cinema e fumetti un esempio da seguire.

Spider-Man: 10 cose che non sapevi sulla trilogia di Sam Raimi

Certo non si tratta di film privi di difetti, ma ci sono alcune cose che Sam Raimi, con l’aiuto di Tobey Maguire, Kirsten Dunst e James Franco, ha fatto meglio di chiunque altro. Ecco alcuni esempi:

3Spider-Man 3

 

Lo humor

Sebbene molte persone considerino Spider-Man 3 un disastro, ci sono molti che credono che sia un film divertente una volta che lo si guarda con il giusto atteggiamento. Con un occhio più rilassato e permissivo, il terzo film di Raimi è molto divertente.

Ad esempio, quell’imbarazzante scena di ballo di Peter potrebbe effettivamente essere abbastanza divertente se ci pensiamo ora, soprattutto alla luce di un linguaggio da cinecomic consolidato nella parte più leggera del Marvel Cinematic Universe! Alcune scene e situazioni in cui si trovano i personaggi sembrano essere state tratte per una commedia, quindi è logico vederle in quel modo.

L’amicizia

Quando si tratta di persone importanti nella vita di Peter Parker, Harry Osborn è uno dei primi nomi che viene in mente, dopo gli zii e gli amori storici. Sebbene Harry possa sembrare a prima vista un tipico ragazzino ricco e viziato, in realtà in lui c’è molto di più, e questo lo scopriamo nel corso della trilogia.

Ma il film che dà davvero alla sua storia la conclusione di cui ha bisogno è il terzo, in cui l’amicizia tra Peter e Harry si fa critica. Harry si sacrifica per lasciare vivere Peter dopo aver combattuto contro di lui.

Il lato oscuro di Peter

Uno degli errori più comuni che si possa commettere, nel ritrarre un eroe dei fumetti, è quello di proporre un personaggio senza lati oscuri, un uomo o una donna intoccabile, integro e puro. Ecco perché vedere il lato oscuro di Peter è così importante per capire che tipo di persona avrebbe potuto essere se avesse ceduto a cattive tendenze.

Vediamo la sua relazione con MJ sotto pressione anche nel secondo film, ma la sua vita assume una svolta molto negativa nel terzo film dopo che si è lasciato controllare dal simbionte. Sembra più sicuro di sé, ma la fiducia non va di pari passo con la buona natura, quindi Peter diventa praticamente un “coglione”.

Indietro