james franco

James Franco è uno degli attori più eclettici della sua generazione e di tutti i suoi colleghi. Attore, regista, scrittore e pittore, Franco riesce ad essere anche più di tutto questo.

 
 

Vincitore di due Golden Globe, per James Dean e The Disaster Artist, Franco, che uno studente a tempo indeterminato, dimostra sempre di essere un attore e regista geniale e brillante.

Ecco dieci cose che, forse, non sapevate di James Franco.

James Franco: film

james franco

1. Ha l’arte nel sangue. James Edward Franco è nato il 19 aprile del 1978 a Palo Alto, da Betsy Lou Verne, una scrittrice ed attrice facente parte di una famiglia di immigrati russi, e da Douglas Eugene Franco, un businessman di origini portoghesi e svedesi. È cresciuto in California con i suoi due fratelli minori, Tom e Dave. Talentuoso nella matematica, si è diplomato alla Palo Alto High School nel 1996: in seguito è entrato alla UCLA per laurearsi in inglese, abbandonando gli studi per seguire delle lezioni di recitazione.

2. Non ha smesso con gli studi. Franco si è iscritto di nuovo alla UCLA nel 2006, ha partecipato al programma di scrittura della Columbia University, e nel mentre ha frequentato il corso di regia della New York University e di scrittura creativa al Brooklyn College. Inoltre, ha preso parte al programma di scrittura al Warren Wilson College, ha conseguito il dottorato in inglese alla Yale University e ha anche partecipato alla Rhode Island School of Design.

3. Ha iniziato con le pubblicità. Nel 1999 viene assunto per la pubblicità di Pizza Hut e nel 1999 debutta nella serie televisiva della NBC Freaks and Geeks. Esordisce al cinema nel film Mai stata baciata (1999), prende parte a Colpevole d’omicidio (2002), The Company (2003) e nel 2002 recita nel primo film della trilogia di Spider-Man di Sam Raimi, nei panni di Harry Osborn, figlio di Goblin, mentre l’anno precedente aveva interpretato James Dean in un film biografico per la televisione. In seguito, appare in Annapolis (2006), Tristano e Isotta (2006), Giovani aquile (2006), Strafumati (2008), e Milk (2008). Nel 2009 entra nel cast di General Hospital, recita in Mangia prega ama, e poi in 127 ore di Danny Boyle, L’alba del pianeta delle scimmie (2011), Spring Breakers – Una vacanza da sballo (2012), Il grande e potente Oz (2013) e La ballata di Buster Scruggs (2018). Ha diretto diversi corti, documentari e lungometraggi come Child of God (2013), The Sound and the Fury (2014), In Dubious Battle – Il coraggio degli ultimi (2016), The Disaster Artist (2017) e The Long Home (2018).

James Franco: fidanzata

james franco

4. La lista è lunga. Dal 1999 al 2004 l’attore era fidanzato con la collega Marla Sokoloff, e in seguito si fidanza con Ashley Hartman, Ahna O’Reilly, Sienna Miller nel 2006, e Agyness Deyn nel 2011. A Franco vengono attribuiti diversi flirt con Lana Del Rey, Amanda Seyfried e Lindsay Lohan. Attualmente è fidanzato con Isabel Pakzad, classe 1993: i due si frequentano da poco più di un anno, e vivono la relazione con molta riservatezza.

5. L’accusa di molestie. Verso l’inizio dei gennaio del 2018, l’attore viene accusato di molestie: la prima che lo ha accusato, è stata Ally Sheedy, seguita da altre due attrici, tali Violet Paley e Sarah Tither-Kaplan. Nel giro di qualche giorno sono arrivate nuove accuse, da parte di Natalie Chmiel e di Hilary Dusome.

James Franco: Instagram

james franco

6. Il profilo scomparso. L’account di Franco era uno dei più seguiti su Instagram ma dopo lo scandalo molestie ha abbandonato il social. In quel periodo, l’attore era impegnato con la campagna pubblicitaria del suo film The Disaster Artist, film per il quale ha vinto un Golden Globe. Dopo questo premio è stato lasciato al palo da tutte le altre premiazioni successive, Oscar compresi.

James Franco: Zalando

7. It’s A Man Box. Arruolato per la campagna pubblicitaria della collezione primavera/estate 2017 di Zalando, Franco l’ha sia scritta che interpretata. Lo spot, realizzato tra le strade di Los Angeles, ha debuttato online verso la metà di marzo. L’attore veste i panni dell’uomo contemporaneo, che compie le proprie scelte con il sistema Man Box, perché “gli uomini non fanno shopping, loro decidono”.

8. Aveva già svolto il ruolo di testimonial. Nel 2008 si era prestato per la nuova fragranza di Gucci, Gucci by Gucci. In effetti, Franco è sempre stato uno dei testimonial prescelti dal brand: infatti, ha partecipato alla campagna autunnale del 2013 dedicata agli occhiali. Ha anche prodotto, nel 2014, The Director – Inside the House of Gucci, un docu-film che si basa sulla storia del brand e su quella del suo direttore creativo, Frida Giannini.

James Franco: altezza

james franco

9. Si fa notare. Con un’altezza di 1 metro e ottanta, Franco si fa certamente notare, rispetto a suoi altri colleghi. La sua altezza gli ha permesso di interpretare ruoli importanti e di poterli preparare adeguatamente: per prepararsi al ruolo nel film Annapolis ha praticato box per circa 8 mesi, mentre il film Tristano & Isotta ha imparato ad andare a cavallo e a maneggiare la spada.

10. La vita di un artista completo. Franco è appassionato del concetto di arte a tutto tondo e ha tutte le carte per essere definito un artista completo. Ammette di dormire poco, qualche ora per notte, di voler prendere a morsi la vita senza perderne nemmeno un minuto. Ha prodotto e diretto il documentario Saturday Night che racconta la settimana che precede un episodio del SNL, e ha pubblicato una raccolta di racconti da lui scritti dal titolo Palo Alto: Stories by Franco. Ha anche realizzato diversi progetti multimediali, come Three’s Company The Drama. Riesce a trovare del tempo per dedicarsi alla pittura, risultando un pittore molto apprezzato, riuscendo ad esporre due volte a Berlino.

Fonti: IMDb, thefamouspeople, biography