Stephen King: i 10 peggiori adattamenti dai suoi romanzi

Ecco i 10 peggiori adattamenti cinematografici - secondo IMDb - tratti dall'opera del maestro del brivido Stephen King.

2273

Stephen King è universalmente riconosciuto come il “maestro del brivido”, autore di romanzi che, oltre ad aver riscosso un incredibile successo, si sono trasformati negli anni in veri e proprio cult letterari. Molto spesso, i suoi romanzi sono stati oggetto di trasposizioni cinematografiche che – seppur non sempre fedelissime al materiale di partenza – sono state comunque molto apprezzate da critica e pubblico, basti pensare a Carrie – Lo sguardo di Satana, Shining, Stand by Me – Ricordo di un’estate, Misery non deve morire, Le ali della libertà, Il miglio verde e il più recente IT

Altre volte, purtroppo, alcuni adattamenti delle sue opere si sono rivelati estremamente deludenti, lasciando un’impronta tutt’altro che duratura nella storia della settima arte. Ecco di seguito i 10 peggiori adattamenti cinematografici – secondo IMDb – tratti dall’opera del prolifico scrittore del Maine:

10A Good Marriage

 

A Good Marriage è una delle opere relativamente più recenti di King. Appare nella sua raccolta di romanzi del 2010, “Notte buia, niente stelle”, e racconta – come si può facilmente intuire dal titolo – la storia di un matrimonio apparentemente perfetto. Naturalmente, com’è nello stile dello scrittore americano, ben presto arriva una grande svolta narrativa: la protagonista Darcy scopre, infatti, che suo marito è ossessionato dal sadomasochismo e che potrebbe essere un serial killer. Una base ovviamente molto interessante per un film, con lo stesso King che ha accettato di scriverne la sceneggiatura. Sfortunatamente, il film si è rivelato una cocente delusione, soprattutto se paragonato al racconto originale.

Indietro