Doctor Who fa la storia con il primo bacio tra persone dello stesso sesso con Ncuti Gatwa

L'episodio di ieri sera di Doctor Who è passato alla storia per il fatto che il Signore del Tempo di Ncuti Gatwa si è baciato con un altro uomo per un bacio romantico e appassionato, una novità assoluta per la serie fantascientifica di lunga durata.

-

L’episodio di Doctor Who di questo fine settimana, “Rogue“, sta generando molte discussioni online. Perché? Perché c’è il primo bacio romantico tra persone dello stesso sesso del franchise… e il Dottore è quello che si sbaciucchia!

Ncuti Gatwa è il primo attore queer a interpretare l’iconico personaggio fantascientifico e, con il ritorno dello scrittore televisivo queer Russell T Davies alla guida della serie (che già a metà degli anni Duemila aveva aperto un varco introducendo il Capitano Jack Harkness, apertamente bisessuale), ci saremmo aspettati che un momento di avanguardia come questo venisse inserito in un episodio al più presto.

Ora, finalmente, il Dottore si è innamorato di un uomo: l’enigmatico Rogue dell’attore gay Jonathan Groff.

La storia inizia con il Dottore e Ruby Sunday che arrivano a un ballo simile a quello di Bridgerton, solo che diventa chiaro che ci sono dei mutaforma alieni che causano il caos. Rogue, che secondo molti fan potrebbe essere il nuovo Capitan Jack (ma non lo è), è un cacciatore di taglie incaricato di catturarli e, inizialmente, scambia il Dottore per uno di loro.

I due flirtano molto durante la loro collaborazione e viene presto confermato che Rogue ha avuto in precedenza un partner romantico maschile.

Nel corso di un atto finale ricco di azione e di tensione, il misterioso personaggio si sacrifica per salvare Ruby, ma prima di farlo si bacia a lungo con il Dottore. Mentre il Capitano Jack ha baciato brevemente il Dottore sulle labbra nel 2005, questa è la prima sessione romantica di labbra dello stesso sesso dello show e un grande passo avanti in termini di rappresentazione.

Non è la prima volta che Davies accenna ai legami del Dottore con la comunità LGBTQ+, visto che lo speciale del 60° anniversario con David Tennant suggeriva che fosse attratto da Isaac Newton. Un accenno più esplicito è stato fatto nello speciale di Natale del 2023, quando il Dottore di Gatwa ha ricordato di aver trascorso una “calda estate” con l’illusionista Harry Houdini.

Doctor Who era un po’ senza sesso“, ha detto recentemente Davies quando gli è stato chiesto in che modo le tematiche gay dello show risuonassero con lui da bambino. “Sta sempre con una bella donna e non la guarda mai in modo sessuale. E questo è un aspetto interessante per un giovane ragazzo gay“.

“Il basso budget significa che hanno usato argento e brillantini“, aggiunge. “Si sono rivolti a qualcuno con una strana parrucca in testa, fingendo di essere un marziano. Il programma non può evitare di essere camp“.

Il primo regista di Doctor Who è stato un asiatico gay. Trovo che questa sia un’enorme vittoria“. Potete vedere questo appassionato spezzone dell’ultimo episodio di Doctor Who nel post X qui sotto.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

- Pubblicità -