Lanterns: James Gunn annuncia ufficialmente il team creativo della serie Max

Il co-CEO dei DC Studios James Gunn ha annunciato ufficialmente sui social media il team creativo dell'attesa serie Lanterns Max, che comprende Damon Lindelof e Tom King...

-

Dopo alcune recenti indiscrezioni, il co-responsabile dei DC Studios James Gunn ha annunciato ufficialmente il team creativo della tanto attesa serie di Lanterne Verdi Max, che si intitolerà Lanterns.

Il creatore di Lost e Watchmen, vincitore di un Emmy Award, Damon Lindelof, lavorerà alla sceneggiatura dell’episodio pilota insieme al già citato (ma non confermato) showrunner di Ozark Chris Mundy e all’acclamato scrittore di fumetti Tom King.

“Sì, è vero. La serie DCU Lanterns sta mettendo insieme un team di scrittori di prim’ordine, sulla base di una meravigliosa sceneggiatura pilota e della bibbia di Chris Mundy, Tom King e Damon Lindelof”, ha scritto Gunn in didascalia al suo post, che include anche un (possibile) primo sguardo ad alcuni concept art dello show. “Un caloroso benvenuto a Chris e @damonlindelof che si uniscono alla famiglia DC Studios”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da James Gunn (@jamesgunn)

Una precedente serie televisiva di Lanterna Verde era in lavorazione prima che Gunn e Peter Safran assumessero il ruolo di co-CEOS dei DC Studios. Quella versione era stata creata da Greg Berlanti e avrebbe avuto come protagonista Finn Wittrock nel ruolo di Guy Gardner.

I dettagli sullo show Lanterns sono pochi, ma sappiamo che sarà incentrato sia su Hal Jordan che su John Stewart. Gardner farà comunque parte del DCU, in quanto il personaggio è destinato a debuttare nel reboot di Superman di James Gunn, con l’attore di Guardiani della Galassia Vol. 3 e Suicide Squad Nathan Fillion a ricoprire il ruolo.

La realtà è che le persone hanno dei difetti. Abbiamo tutti delle stranezze. Abbiamo tutti delle vulnerabilità“, ha detto Fillion di Gardner in una recente intervista. “Potresti avere la famiglia più meravigliosa, ma essere come ‘Oh, mio Dio, mio padre mi fa impazzire. Ha questa cosa…’. Ognuno di noi ha qualcosa, e io adoro immedesimarmi in quei difetti e in quelle imperfezioni“.

È ciò che rende le persone reali e che permette al pubblico di relazionarsi, perché tutti sappiamo cosa sia. Tutti abbiamo i nostri. Ne siamo testimoni in altre persone. Guy Gardner ha il 90% di difetti e non se ne cura“, ha continuato. “È uno dei suoi difetti. Penso che ci sia una vera libertà nell’interpretarlo. Quindi, per uno a cui piace interpretare difetti e persone imperfette, Guy Gardner è una miniera d’oro“.

Questa è la storia di una coppia di Lanterne Verdi, John Stewart e Hal Jordan“, ha detto Gunn del progetto quando è stato annunciato. “Abbiamo alcune altre Lanterne inserite, ma si tratta di una serie televisiva a sfondo terrestre, quasi come True Detective, con una coppia di Lanterne Verdi che sono poliziotti spaziali che sorvegliano il Distretto Terra e che scoprono un mistero terrificante che si collega alla nostra storia più grande del DCU“.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

The Bikeriders backstage

The Bikeriders: Jeff Nichols e Austin Bulter raccontano il film

Uomini duri e incapaci di guardarsi dentro, raccontati dal punto di vista di una delle loro donne, mentre sullo sfondo si srotola il più...
- Pubblicità -