Jon Snow: 10 curiosità su morte, vita, e i Targaryen

-

L’ultima stagione de Il trono di spade è stata piena di avvenimenti per Jon Snow. Tempo fa, il finale della stagione 5 ci aveva lasciati in sospeso: sembrava che Jon Snow fosse morto. E lo era. Ma è tornato tra i vivi, e il suo ritorno ha portato ulteriori complicazioni nella trama del telefilm.

E mentre aspettiamo la nuova stagione, cerchiamo di rendere la lunghissima attesa meno difficile, con un bel ripassone sui fatti principali riguardanti il nostro beniamino Jon Snow in dieci punti. Ma prima affrontiamo i concetti basilari.

Jon Snow: Chi l’attore che lo interpreta?

Jon Snow è interpretato dall’attore britannico Kit Harington, ed ha ottenuto il ruolo grazie alla piccola parte nelle repliche di War Horse, una produzione Royal National Theatre di Londra. Infatti il ruolo gli spiana la strada per un provino per il ruolo di nel pilot della serie Il Trono di Spade.

Jon Snow: la sua spada

Il personaggio di Jon Snow impugna una spada nobile. Infatti è la spada di Lord Mormont, che in segno di gratitudine e fiducia nei suoi riguardi come futuro comandante della Guardia, gli affida la sua spada della casata dei Mormont che si chiamerà “Lungo Artiglio”, la  spada bastarda di acciaio di Valyria.

L’età di Jon Snow

Nei libri, Jon Snow appare per la prima volta all’età di quattordici anni. Il mondo de Il trono di Spade, infatti, segue le tradizioni medievali dove gli adolescenti venivano trattati come adulti.

La HBO ha deciso l’età dei personaggi per la serie, decidendo che Jon Snow avesse 17 anni all’inizio della prima stagione. Non sappiamo esattamente quanti anni abbia ora: quanti anni sono passati esattamente? Ma presumibilmente, ora ne ha circa una ventina.

Jon Snow muore come Giulio Cesare

Sia il cast che i creatori de Il trono di spade avevano insistito nel farci credere al fatto che Jon Snow fosse morto. Jon era stato accoltellato in seguito ad un ammutinamento nei Guardiani della Notte, con un fato simile a quello di Giulio Cesare: assassinato dai propri amici e collaboratori, compreso il giovane che aveva preso sotto la propria protezione e cresciuto come un figlio. E tutti furono portati a pensare che quella fosse la fine.

Jon Snow salvato da Melisandre

Ma verso la fine del secondo episodio della sesta stagione, Davos riesce a convincere la riluttante Melisandre ad usare i propri poteri mistici/magici per riportare in vita Jon Snow: il miracolo che tutti stavamo aspettando!

Il corpo di Jon viene lavato, gli vengono tagliati i capelli e la barba, e viene recitato un lungo incantesimo. In un primo momento, sembra che il rituale non abbia funzionato. Ma all’improvviso Jon apre gli occhi, e fa un respiro profondo. E noi abbiamo tirato un sospiro di sollievo: Jon Snow non è morto!

Game of Thrones 6x09

Jon Snow e la profezia del principe promesso

Nella mitologia de Il trono di Spade, c’è una profezia su un antico eroe conosciuto come Azor Ahai, o “Il principe che venne promesso”. La leggenda dice che combatté l’oscurità con una spada fiammante.

Abbiamo visto Jon Snow tornare, chiamato per difendere Westeros contro l’invasione degli Estranei, in un momento in cui c’è bisogno di un eroe. Che sia lui il Principe che venne promesso?

I genitori di Jon Snow: i Targaryen

La storia diffusa nel mondo di Game of thrones su Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark si scopre essere molto diversa dalla realtà. La leggenda vuole che Rhaegar rapì e stuprò Lyanna (la sorella di Ned) e che in seguito ne causò la morte. Ma in realtà, come abbiamo scoperto nell’ultima stagione, i due erano innamorati e decisero di scappare insieme. Prima di morire, Lyanna diede alla luce un figlio: Jon Snow! Per ora, Jon non sa ancora niente sulle proprie origini.

jon snow e daenerys

Jon Snow e il diritto al Trono

La linea di successione ad Approdo del Re non è ben chiara. Dopo la morte di tutti i figli di Cercei, la discendenza dei Baratheon è estinta. I Targaryen potrebbero avere il diritto a richiamare il proprio diritto al trono: il che vuol dire che Jon Snow, figlio del principe Rhaegar, è il vero erede al trono.

Ma anche qui ci sono dei problemi: Jon, in teoria, è ancora un bastardo (Stark e Targaryen), il che potrebbe complicare le questioni riguardanti il suo diritto al trono. Per Daenery sarebbe più facile, quindi, rivendicare il ruolo di diretta erede al trono, essendo l’unica Targaryen “purosangue” ancora in vita.

jon snow e daenerysJon/Aegon Targaryen

È la settima stagione che conferma tutto quello che fino ad allora era stato vagamente intuito. Durante l’episodio “The Dragon and the Wolf”, ci viene confermato che Jon è sia drago che lupo: figlio di Rhaegar e Lyanna. Inoltre, il suo vero nome è Aegon Targaryen, nome che condivide con colui che conquistò Westeros circa trecento anni prima.

Jon non è un bastardo

È grazie all’amato Sam Tarly che scopriamo che il Principe Rhaegar aveva fatto annullare il precedente matrimonio con Elia per poter sposare regolarmente Lyanna Stark: Jon/Aegon è quindi un figlio legittimo! Questo fa sì che sia anche il legittimo erede al Trono di Spade in quanto unico figlio vivente di Rhaegar Targaryen, primo figlio ed erede di Re Aerys II il Folle (il re ucciso da Jaime Lannister durante la Ribellione Baratheon).

Chi è a conoscenza della verità su Jon Snow

Le origini di Jon Snow ci sono state inizialmente suggerite da una visione di Bran nel finale della sesta stagione. Oltre a lui, Ned era l’unico ad essere a conoscenza della verità e mantenne il segreto con tutti, persino con la moglie Catelyn.

Jon Snow e Daenerys

Tutto questo ci viene confermato ancora da Bran, in una conversazione con Samwell Tarly. Mentre tutto ciò viene raccontato, lo show ci mostra il primo momento di intimità tra Jon e Daenerys: una scena che tutti aspettavamo da tempo, ma che crea un’inevitabile sensazione di disagio.

Infatti, se si mettono insieme i pezzi, scopriamo che Daenerys è zia di Jon, in quanto sorella di Rhaegar. David Benioff, uno dei creatori della serie, ha affermato a riguardo: “Complica tutto, sia ad un livello politico che ad un livello personale, e toglie a Jon e Dany tutto quello che avrebbe potuto essere puro e quasi perfetto”.

Fonti: VarietyCheatsheet

 
 
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -