300 - L'alba di un impero film

Celebre trasposizione dell’omonima graphic novel di Frank Miller, il film 300 diretto da Zack Snyder nel 2007 è diventato in breve un vero e proprio cult per gli appassionati del genere. Il regista, infatti, ha qui portato a nuovi livelli la tecnica del chroma key, utilizzata per riprodurre le immagini dell’originale fumetto. Dato l’enorme successo del film, i produttori rivelarono la volontà di dar vita ad un sequel. Intitolato 300 – L’alba di un impero (qui la recensione), e diretto da Noam Murro, questo è infine uscito al cinema nel 2014. Al suo interno si raccontano eventi contemporanei alla battaglia delle Termopili, che offrono così un ulteriore punto di vista sull’epica guerra tra greci e persiani.

Data la conclusione del primo capitolo, Snyder non si aspettava che si potesse realizzare un sequel di questo. L’opportunità è arrivata nel momento in cui Miller ha deciso di scrivere un nuovo fumetto basato su un diverso episodio dello stesso contesto. Entusiasta della cosa, Snyder ha così approvato la lavorazione di questo nuovo film, rinunciando però alla regia in favore di L’uomo d’acciaio. La storia qui narrata prende dunque vita a partire dal fumetto Xerxes, dove si racconta l’ascesa del re Serse da uomo a divinità in terra. Egli però non è il protagonista, ma pur rimanendo sullo sfondo rimane un elemento chiave per lo sviluppo e la comprensione del lungometraggio.

Accolto con grande attesa, 300 – L’alba di un impero ha raggiunto un guadagno complessivo di oltre 337 milioni di dollari a livello mondiale, ricevendo lodi per l’apparato visivo, le scene d’azione e l’interpretazione della protagonista femminile. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

300 – L’alba di un impero: la trama del film

Mentre il guerriero Spartano Leonida conduce i suoi 300 uomini contro l’esercito persiano, il generale greco Temistocle tenta allo stesso modo di opporsi all’invasione di Serse, ora più Dio che uomo. A guidare l’immenso esercito di questi vi è la temibile Artemisia, letale e vendicativa comandante della Marina, la quale tenterà in tutti i modi di portare Temistocle dalla sua parte, con le buone o le cattive maniere. Affascinata dal genio militare dell’uomo, la guerriera dimostra infatti grande interesse nell’averlo al suo fianco. Seppur tentato, dinanzi alla sofferenza della sua gente Temistocle capirà però di non poter cedere, e che è quanto mai necessario respingere l’invasore attraverso l’unità dell’intero popolo greco.

300 - L'alba di un impero cast

300 – L’alba di un impero: il cast del film

Nel film 300 – L’alba di un impero, l’attore Sullivan Stapleton ricopre il ruolo di Temistocle, politico e militare ateniese realmente vissuto tra il 530 e il 459 a.C. Il personaggio viene in particolare raffigurato nel corso della dura guerra che contrappose la Grecia alla Persia, guidata dal re Serse. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, all’attore è stato chiesto di perdere circa dieci chili di grasso e muscoli, poiché dando vita ad un ateniese era necessario che risultasse più asciutto fisicamente. Gli ateniesi erano infatti notoriamente più esili rispetto agli spartani da un punto di vista fisico. Stapleton ha comunque dovuto esercitarsi per sfoggiare addominali scolpiti, richiesti per la parte. Gli attori Jack O’Connell e Hans Matheson interpretano invece Callisto ed Eschilo, guerrieri di Temistocle.

Per il ruolo di Artemisia, l’unica attrice considerata fu Eva Green, la quale decise di accettare affascinata dalla forza del personaggio. Questo le permetteva infatti di soddisfare il suo sogno di recitare nei panni di un eroina in un film action. Per interpretare la guerriera, ovviamente, si è dovuta sottoporre ad un allenamento intensivo, durante il quale si è esercitata anche nell’uso della spada. Rodrigo Santoro ha invece ricoperto nuovamente i panni di Serse. L’attore ha dichiarato che riprendere tale ruolo si è rivelata una grande sfida, poiché ha richiesto un duro allenamento e l’adeguarsi agli effetti speciali e al trucco richiesti per la rappresentazione del personaggio. Lena Headey, infine, riprende i panni della Regina Gorgo, mentre Callan Mulvey è il guerriero Scyllias.

300 – L’alba di un impero: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Dato il buon successo del film, Snyder si è dichiarato interessato a dar vita ad almeno un terzo capitolo di quella che diverrebbe così a tutti gli effetti una trilogia. Inizialmente, le intenzioni sembravano quelle di basare il nuovo film su un’altra grande battaglia della storia come la Rivoluzione americana della fine del Settecento o la Battaglia di Alamo degli inizi dell’Ottocento. Successivamente, però, Snyder ha affermato di essere tornato sui suoi passi, e di star lavorando al progetto per un film su Alessandro Magno. Un racconto dunque più vicino al contesto dell’antica Grecia, e che avrebbe rappresentato la giusta conclusione della trilogia di 300. Attualmente, però, non si hanno ulteriori notizie in merito.

In attesa di poter vedere ulteriori sequel, è possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Basic è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Netflix, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale alla piattaforma in questione o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. In alternativa, il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 15 aprile alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb