Assassin's Creed film

Nel loro raccontare mondi, personaggi e storie, il cinema e i videogiochi hanno più volte incrociato le loro strade, offrendosi l’un l’altro nuovi appassionanti contenuti. È quello che è accaduto anche con il film del 2016 Assassin’s Creed, basato sull’omonima saga videoludica della Ubisoft. Diretto da Justin Kurzel, il film porta così per la prima volta sul grande schermo il personaggio ormai tanto celebre, a cui viene offerta la possibilità di rivivere i ricordi di un suo antenato vissuto al tempo dell’inquisizione spagnola. Attraverso tale connessione si svilupperà la ricerca per la soluzione di un enigmatico mistero.

Diventata ormai uno dei titoli più noti e apprezzati del mondo dei videogiochi, era solo questione di tempo prima che Assassin’s Creed venisse adattato al cinema. La sua storia contiene infatti tutti gli elementi giusti per un film di questo genere: azione, mistero, amore. Per il film, però, si è scelto di non adattare quanto già raccontato nei videogiochi, ma di dar vita ad un personaggio e una storia nuove, che presentassero però ovvi riferimenti agli aspetti più importanti e celebri della saga videoludica. Per riuscire in ciò la produzione si è avvalsa di grandi effetti speciali, che hanno consentito di dar vita a tutta la spettacolarità caratteristica del titolo Ubisoft.

Il film ha così richiamato in sala tutti gli appassionati del videogioco, i quali però non sono rimasti particolarmente entusiasti da quanto realizzato. Ciò ha portato il film ad andare incontro ad un brusco calo negli incassi, arrivando ad un risultato globale di soli 241 milioni di dollari a fronte di un budget di 125. Assassin’s Creed sembra dunque confermare che benché prolifico il rapporto tra cinema e videogioco rimane naturalmente complesso. Questo del 2016 potrebbe però non essere la prima e ultima trasposizione del videogioco, ma per saperne di più occorre proseguire nella lettura.

Assassin’s Creed: la trama del film

La vicenda si apre su Callum Lynch, vittima di una vita turbolenta e ora condannato a morte per omicidio. L’uomo, che aspetta di essere giustiziato, scopre tuttavia che la sua esecuzione non è altro che una messa in scena. Credendo di addormentarsi per sempre, egli si risveglia invece in un misterioso laboratorio. Qui fa la conoscenza di Alan Rikkin, capo della Fondazione Abstergo. L’uomo svela a Lynch il motivo del suo trovarsi lì, dipeso dalla sua discendenza con Aguilar de Nerha, uno degli Assassini di una confraternita risalente al periodo dell’inquisizione spagnola. Questi è uno degli ultimi a sapere dove è stata nascosta la preziosa Mela dell’Eden, dai Templari ricercata per secoli.

Tale manufatto contiene infatti l’inestimabile codice genetico del libero arbitrio, e se finisse nelle mani sbagliate segnerebbe la fine dell’esistenza così come è conosciuta. Compito di Lynch è dunque quello di ritrovare l’oggetto, e per farlo dovrà collegarsi all’Animus, una macchina in grado di riportare in vita i ricordi genetici. Callum si ricollega così alla vita del suo antenato Aguilar, rivivendola in prima persona. Attraverso di lui intraprenderà un pericoloso viaggio attraverso la Spagna di fine Quattrocento, scontrandosi con potenti nemici e dialogando con imprevedibili alleati. Nel presente, intanto, qualcosa trama nell’ombra, e l’esistenza di Callum sembra essere più a rischio che mai.

Assassin's Creed cast

Assassin’s Creed: il cast del film

Per dar volto a Callum Lynch e al suo antenato Aguilar, la prima scelta dei produttori è sempre stata l’attore Michael Fassbender. Questi era secondo tutti la scelta migliore per dare ai due personaggi carisma e grande presenza scenica. Fassbender, tuttavia, ammise di non aver mai sentito parlare del videogioco, ma intraprese un percorso di approfondimento per poterne scoprire i vari segreti. L’attore si dedicò inoltre ad un lungo allenamento fisico e coreografico, arrivando ad eseguire personalmente la quasi totalità delle spericolate scene che lo vedono protagonista. Fassbender lavorò molto sui due personaggi, decidendo anche di differenziarli un minimo indossando delle lenti a contatto marrone per la parte di Aguilar.

Accanto a lui nel film si ritrova la premio Oscar Marion Cotillard nei panni di Sophia Rikkin, figlia di Alan. È lei a supervisionare il progetto Animus e istruire Callum a riguardo. L’attrice ha però rischiato di dover rinunciare al ruolo, contrariata da alcune modifiche fatte al suo personaggio. Su insistenza sua e del regista, però, i produttori acconsentirono a ritrattare queste, mantenendo dunque la partecipazione della Cotillard. Nei panni di Alan Rikkin vi è invece Jeremy Irons. Questi è il visionario amministratore della Abstergo Industries e si rivela essere un personaggio particolarmente complesso. Sono poi presenti anche gli attori Brendan Gleeson, nei panni di Joseph Lynch, padre di Callum, mentre Charlotte Rampling è Ellen Kaye. L’attore Michael K. Williams, infine, interpreta Baptiste, un assassino caraibico esperto nell’uso di pozioni e veleni.

Assassin’s Creed: il sequel, il trailer e dove trovare il film in streaming e in TV

Nonostante lo scarso risultato di critica e pubblico, la Fox si è dichiarata interessata a dar vita ad ulteriori film basati sulla saga di Assassin’s Creed. L’intenzione, stando a quanto annunciato, era quella di dar vita ad un vero e proprio franchise cinematografico. Lo stesso Fassbender, inoltre, ha dichiarato che dal film del 2016 erano rimasti esclusi diversi materiali e storie, sufficienti a dar vita ad almeno altri due film. Tuttavia, in seguito all’acquisizione della 20th Century Fox da parte della Disney, quest’ultima ha deciso di cancellare ufficialmente il progetto sui sequel. Nel novembre del 2020 una nuova speranza si apre però nei confronti del titolo. La piattaforma Netflix ha infatti annunciato un accordo con la Ubisoft per portare nel proprio catalogo una serie basata sul videogioco.

In attesa di vedere tali sviluppi, per gli appassionati è possibile fruire di Assassin’s Creed grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes, Netflix e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 23 novembre alle ore 21:20 sul canale Rai 2.

Fonte: IMDb, Deadline