Blood Father film

Negli ultimi anni il premio Oscar Mel Gibson ha abituato il pubblico a dinamici film d’azione come I mercenari 3 e Dragged Across Concrete. Tra questi, nel 2016, vi è stato anche Blood Father, dove egli dà vita ad un padre pronto a tutto pur di proteggere la sua unica figlia, cacciatasi in brutti guai. Il film è diretto dal regista francese Jean-François Richet, noto per aver diretto in patria film come Nemico pubblico N. 1 e Un momento di follia. Dotato di grande ritmo e di un protagonista particolarmente carismatico, il film si afferma così come un interessante rilettura del genere, in grado di appassionare anche il pubblico meno incline a questo.

 

Blood Father è l’adattamento dell’omonimo romanzo scritto nel 2005 da Pete Craig. Noto prevalentemente come sceneggiatore di The Town e Hunger Games: Il canto della rivolta, questi ha conosciuto buona fama anche grazie al romanzo in questione, divenuto in breve tempo particolarmente conteso tra gli studios cinematografici. Con l’interessamento di Gibson e della sua Icon Productions, questo prese infine vita sul grande schermo, non prima però di essere passato per il Festival di Cannes, nella sezione “Proiezioni di mezzanotte”.

Indicato dalla critica come uno dei migliori film d’azione del suo anno, il film ha però faticato ad affermarsi al box office, a causa anche di una distribuzione limitata. A fronte di un budget di circa 15 milioni di dollari, Blood Father è infatti riuscito ad incassarne solo 7 a livello globale. Si tratta però di un film da recuperare necessariamente, capace di fornire intrattenimento e buone emozioni. Proseguendo qui nella lettura sarà possibile approfondire ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori coinvolti. Infine, si vedranno le principali piattaforme dove è possibile ritrovare il film per una comoda visione casalinga.

Blood Father: la trama del film

Protagonista del film è John Link, un motociclista dal passato violento e con problemi legati all’alcol. Dopo 9 anni passati in carcere per traffico d’armi, egli cerca ora di rigare dritto, tentando il più possibile di reinserirsi nella società da cui è sempre rifuggito. La sua quotidianità si svolge prevalentemente all’interno di una comunità di ex tossicodipendenti ed alcolisti, dove ognuno cerca di dare una mano agli altri per evitare di ricadere nei propri vizi. Nonostante ciò, John non riesce a non pensare al dolore causato ai suoi cari, e in particolare a sua figlia Lydia, che non vede da anni. Proprio questa, però, si ripresenterà improvvisamente da lui in cerca di aiuto.

La giovane, particolarmente scossa e poco lucida, racconta di aver tentato di ingannare il suo fidanzato, coinvolto in attività di narcotraffico. A causa di ciò, egli le dà ora la caccia con l’intenzione di farle quanto più male possibile. Chiamato a proteggere sua figlia, John vede in quella storia l’occasione per potersi riscattare e recuperare il rapporto con lei. I due iniziano così la loro fuga tattica, durante la quale l’ex galeotto rispolvererà la sua natura di soggetto pericoloso. Imbracciate nuovamente le armi, egli è ora pronto a scatenerà una vera e propria guerra contro quanti vogliono fare del male alla sua bambina.

Blood Father cast

Blood Father: il cast del film

Per dar vita al personaggio di John Link era necessario trovare l’interprete più adatto a questo tipo di ruolo, che fosse in grado di apportarvi una buona dose di carisma e presenza fisica. Originariamente, il progetto avrebbe dovuto essere interpretato, e anche diretto, da Sylvester Stallone. Questi preferì però concentrarsi su John Rambo, e abbandono così il film, che rimase nel libro per qualche altro anno. Fu l’arrivo di Mel Gibson nei panni di Link a ridare vita al progetto. Per prepararsi al ruolo l’attore passò diverso tempo a contatto con ex tossicodipendenti, motociclisti e tatuatori, al fine di apprendere quanto più possibile sulle loro attività. Gibson si sottopose inoltre ad un allenamento intensivo, al fine di poter interpretare personalmente anche le scene più complesse.

Accanto a lui, nel ruolo della figlia Lydia Jane Carson, vi è invece l’attrice Erin Moriarty. Oggi nota per il ruolo della supereroina Starlight nella serie Amazon The Boys, questa venne scelta dopo essere stata vista in Jessica Jones, dove aveva un ruolo ricorrente. Il legame stretto con Gibson durante il set ha permesso ad entrambi di rendere ancor più realistico il rapporto tra padre e figlia. Ad interpretare Jonah, il pericoloso fidanzato di Lydia, si ritrova l’attore Diego Luna, noto per Rogue One: A Star Wars Story. L’attore William H. Macy compare invece nel ruolo di Kirby, lo sponsor di Link presso la comunità da questi frequentata. Compaiono poi anche gli attori Thomas Mann nei panni di Jason e Michael Parks, qui al suo ultimo ruolo cinematografico, in quelli del predicatore Tom Harris.

Blood Father: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile vedere o rivedere tale film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Blood Father è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà semplicemente iscriversi, in modo del tutto gratuito alla piattaforma. Si avrà così modo di guardare il titolo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà a disposizione un determinato limite temporale entro cui effettuare la visione. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno venerdì 18 dicembre alle ore 21:20 sul canale Rete 4.

Fonte: IMDb