Devil's Knot - Fino a prova contraria film

Autore del film thriller The Captive – Scomparsa, dove Ryan Reynolds si impegna nella ricerca della figlia scomparsa, Atom Egoyan aveva già raccontato una vicenda simile con il suo precedente film, Devil’s Knot – Fino a prova contraria (qui la recensione), basato su quello che è da molti giudicato il più grande errore giudiziario della storia degli Stati Uniti. Uscito nel 2013, il film è basato su una scioccante storia vera su cui ancora oggi, a distanza di oltre vent’anni, aleggiano ancora numerosi misteri e sospetti. Egoyan ripercorre dunque questo caso ponendo profonde e agghiaccianti riflessioni sul giustizia e sugli errori che anche questa può commettere.

 

Scritto da Paul Harris Boardman e Scott Derrickson (noto anche per aver diretto gli horror The Exorcism of Emily Rose e Sinister), il film è basato sul libro Devil’s Knot: The True Story of the West Memphis Three, scritto da Mara Leveritt. A ridestare interesse verso i Tre di West Memphis è stata la loro scarcerazione nel 2011, un evento da molti auspicato ma svoltosi in circostanze quantomai controverse. Affascinato dal caso, Egoyan ha così colto l’occasione per raccontare quanto avvenuto in un film che esplora tanto l’accaduto quanto il contesto sociale in cui la vicenda si è svolta.

Accolto in modo contrastante dalla critica e dal pubblico, il film è inizialmente passato in sordina, salvo poi acquistare maggior popolarità nel corso del tempo. Ad oggi, pur con i suoi difetti, è un buon modo per approcciarsi ad una vicenda tanto incredibile quanto scioccante. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla vera storia dietro al film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Devil’s Knot – Fino a prova contraria: la trama del film

La vicenda si svolge nel 1993, nella piccola e religiosa città di West Memphis, in Arkansas. Qui tre bambini di otto anni scompaiono dal loro quartiere e ben presto l’intera comunità viene allertata dalla cosa. Dopo una lunga ricerca, i loro corpi vengono trovati privi di vita, legati con i lacci delle loro scarpe, picchiati e in seguito annegati. La comunità e il dipartimento di polizia sono convinti, che gli omicidi siano riconducibili a un rito satanico, a causa della natura violenta e sessuale delle morti. Un mese più tardi tre adolescenti di nome Damien Echols, Jason Baldwin e Jessie Misskelley Jr. vengono arrestati e processati nonostante l’assenza di prove. L’investigatore Ron Lax, però, sospetta che i tre siano solo un capro espiatorio e decide di andare alla ricerca del vero assassino.

Devil’s Knot – Fino a prova contraria: la vera storia dietro al film

Quella raccontata nel film è, come anticipato, una vicenda realmente avvenuta e su cui si dibatte ancora oggi. Tutto ha inizio con la scomparsa dei tre bambini il 5 maggio del 1993, i quali vengono poi ritrovati nei pressi di un torrente brutalmente mutilati, torturati e assassinati. Pur intervenendo tempestivamente nella rimozione dei corpi, la polizia mancò di mettere in sicurezza la scena del crimine, compromettendo dunque la zona e facendo disperdere o distruggere potenziali indizi. Oltre a ciò, da subito si diffuse la convinzione che gli omicidi fossero il risultato di un sacrificio satinico, attività sempre più diffuse in quel periodo storico. Tale convinzione porto all’individuazione di Damien Echols, un ragazzo problematico della zona.

Nel momento in cui si venne a sapere che la polizia aveva forti sospetti nei confronti di Echols, in diversi fornirono testimonianze circa sue attività sataniche o esplicite confessioni sull’omicidio. Tali affermazioni, tuttavia, vennero poi smentite dalle stesse persone che le avevano pronunciate, ma furono ugualmente utilizzate dalla polizia come prove contro Echols. Oltre a lui, tra i sospettati venne inserito anche il suo amico Jessie Misskelley Jr.. Quest’ultimo venne sottoposto ad un interrogatorio di dodici ore e senza la presenza di un legale. Il regazzo, il quale possedeva un quoziente intelletivo di 72, ovvero di poco superiore al limite legale, fornì una confessione esplicita dell’accaduto, nel quale erano coinvolti anche Echols e James Baldwin, un altro loro amico.

Analizzando quanto affermato da Misskelley, tuttavia, lo psicologo ed esperto di confessioni false Richard Ofshe affermò di essere certo che quanto detto dal ragazzo sia frutto di una forzatura. Diverse erano infatti le imprecisioni tra quanto da lui affermato e quanto realmente riscontrato durante le autopsie. Tale vicenda ha poi generato nel tempo una sempre crescente indignazione popolare, che portò nel 2010 a riaprire il caso. Nel 2011 si raggiunse un accordo cosiddetto Alford Plea, in base al quale, pur professando la loro innocenza, hanno riconosciuto che le accuse a loro carico erano fondate e si sono dunque dichiarati colpevoli, rinunciando così alla possibilità di fare causa allo Stato per gli anni ingiustamente trascorsi in prigione. Ad oggi, non si hanno ancora certezze sull’identità del vero omicida.

Devil's Knot - Fino a prova contraria storia vera

Devil’s Knot – Fino a prova contraria: il cast del film

Ad interpretare i personaggi princiapali del film si ritrovano diversi noti attori di Hollywood, tra cui alcuni premi Oscar. Colin Firth, in primis, è il detective Ron Lax, convinto dell’innocenza dei tre sospettati. Damien Echols, Jason Baldwin e Jessie Misskelley sono interpretati rispettivamente da James Hamrick, Seth Meriwether e Kristopher Higgins. Amy Ryan è Margaret Lax, moglie di Ron, mentre la premio Oscar Reese Witherspoon è Pamela Hobbs, madre di una delle vittime. Alessandro Nivola è invece Terry Hobbs, marito di Pamela e tra i nuovi sospettati dell’omicidio. Sono poi presenti nel film anche gli attori Bruce Greenwood nel ruolo del giudice David Burnett, Elias Koteas in quelli di Jerry Driver e Dane DeHaan in quelli di Chris Morgan, un altro sospettato.

Devil’s Knot – Fino a prova contraria: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Devil’s Knot – Fino a prova contraria grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes e Now. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 6 novembre alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb, EncyclopediaofArkansas