Gandhi film
- Pubblicità -

Uno dei generi cinematografici da sempre più popolari e destanti curiosità è quello del biopic, il racconto biografico di personalità realmente esistite e delle gesta per cui sono divenuti celebri, a tal punto da meritare di essere ricordati attraverso un film. Titoli come Schindler’s List, The Imitation Game e The Iron Lady sono solo alcuni degli innumerevoli esempi che si potrebbero citare. Da sempre, uno dei film biografici più celebri e premiati è però Gandhi, diretto nel 1982 da Richard Attenborough e dedicato alla vita di Mahatma Gandhi, il celebre leader del movimento non violento per l’indipendenza indiana.

- Pubblicità -
 

Si tratta di uno dei più lampanti esempi di film ove si ripercorre la vita del protagonista ricordando la sua importanza per il cambiamento della storia mondiale. Gandhi è da questo punto di vista un’opera monumentale, particolarmente complessa e che ha non a caso richiesto circa vent’anni prima di concretizzarsi. Attenborough, che considerava questo il suo progetto dei sogni, cercò in tutti i modi di ottenere quanto necessario per dar vita alle riprese, arrivando anche a ricevere il benestare dei discendenti dello stesso Gandhi. Con un budget di appena 22 milioni, il film riuscì infine a prendere vita, affermandosi poi come un successo al di sopra di ogni aspettativa.

Non solo il film guadagnò circa 130 milioni a livello mondiale, ma ricevette tutti i più importanti premi della stagione cinematografica, tra cui 8 Oscar, compreso quello per il miglior attore, miglior regista e miglior film. Ancora oggi è un titolo oggetto di studio per comprendere il suo genere di riferimento. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla sua storia vera. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Gandhi: la trama e il cast del film

Il racconto del film si apre nel 1893, quando il giovane Gandhi è un avvocato neolaureato, recatosi in Sud Africa per il suo apprendistato. Qui, sotto l’egida dell’impero britannico, gli indiani come lui sono costretti a sopportare condizioni di vita inammissibili. Stanco dei soprusi nei confronti del suo popolo, Gandhi inizia a professare un’opposizione non violenta, con l’obiettivo di vedere riconosciuti i diritti che spettano loro. Tornato in India, egli inizia a proclamare le sue idee, riscuotendo enormi consensi in gran parte del Paese e diventando l’anima del movimento di resistenza antibritannica. Sfidando l’impero britannico, superando numerosi arresti e aggressioni, egli condurrà il proprio popolo verso l’indipendenza dell’India.

Ad interpretare il ruolo di Gandhi, vi è l’attore Ben Kingsley, qui al suo esordio cinematografico ma con una lunga carriera teatrale alle spalle. Quella di Kingsley nel ruolo di Gandhi è da sempre indicata come una delle maggiori somiglianze tra attore e personalità storica interpretata. Kingsley ricordava infatti così tanto il celebre attivista da aver impressionato molti nativi indiani, il quale pensavano si trattasse del fantasma del vero Gandhi. Per prepararsi ad interpretare Gandhi, l’attore ha poi speso molto tempo ad osservare vecchi filmati su di lui, per poterne imitare le movenze. Inoltre per diverse settimane ha praticato yoga e seguito una ferrea dieta che lo ha portato a perdere diverso peso, arrivando così ad una maggior somiglianza fisica con il noto attivista.

Nel film compaiono poi gli attori Rohini Hattangadi nel ruolo di Kasturba Gandhi, moglie dell’attivista, e Roshan Seth nei panni di Jawaharlal Nehru, altro noto attivista del movimento. L’attrice americana Candice Bergen interpreta la celebre fotografa Margaret Bourke-White, mentre Edward Fox è il Brigadiere Generale Reginald Dyer. John Mills e Martin Sheen interpretano rispettivamente Frederic Thesiger, viceré dell’India dal 1916 al 1921, e il giornalista Vince Walker, personaggio fittizio basato sul vero Webb Miller. Nel film compare inoltre il tre volte premio Oscar Daniel Day-Lewis, qui al suo secondo film nel ruolo di Colin, un delinquente di strada sudafricano che bullizza Gandhi.

Gandhi storia vera

Gandhi: la vera storia dietro il film

Portare sul grande schermo la quasi totalità della vita e dell’attività di Gandhi era un’impresa a dir poco spaventosa. Attenborough si è trovato a dover adattare in circa 3 ore di film ben 50 anni di storia, quantomai densa di eventi. Nonostante ciò, egli riuscì ad essere particolarmente accurato nel riproporre la storia del leader indiano. Il film contiene infatti episodi della vita di Gandhi realmente avvenuti, come il suo essere stato fatto scendere da una carrozza del treno in Sud Africa in quanto persona di colore. Da lì Gandhi intraprenderà la sua lotta per i diritti civili, che lo porterà poi a ritornare in India. Qui assiste, come mostrato nel film, al massacro di Amritsar, nel 1919, dove i soldati inglesi aprirono il fuoco contro un raduno di uomini, donne e bambini disarmati.

Sono poi fedelmente ritratti i numerosi arresti a cui Gandhi è andato incontro, senza che però questi scalfissero la sua volontà. Di particolare impatto è poi l’episodio dedicato alla celebre Marcia del Sale, verificatasi nel 1930, quando Gandhi e i suoi seguaci camminarono per quasi 400 miglia per produrre il sale essi stessi, sfuggendo così alla tassa britannica imposta sul tale bene. Non mancano poi momenti più privati della vita del leader, come il suo matrimonio con Kasturba Gandhi, fino a giungere alla fine del dominio britannico nel 1947. Inevitabilmente, il film si conclude con l’assassinio di Gandhi per mano del nazionalista Nathuram Godse, avvenuto nel 1948. Un evento che seppure ha privato il popolo indiano del suo leader, non ha tolto loro la speranza per il futuro.

Gandhi: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Gandhi grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Now, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 17 gennaio alle ore 21:15 sul canale La7.

Fonte: IMDb, Biography

- Pubblicità -