Gli spietati film

Nella lunga e gloriosa carriera di Clint Eastwood vi è un prima e un dopo il film Gli spietati. Con questo film del 1992 egli è infatti diventato a tutti gli effetti uno degli autori più importanti e significativi del cinema americano e mondiale, e da quel momento la sua filmografia non sarebbe più stata la stessa, arricchendosi di un valore nuovo. Prodotto, diretto ed interpretato dallo stesso Eastwood, il film è un cinico e crepuscolare western, che ha in un certo senso contribuito ad apporre la parola fine ad un modo di approcciarsi al genere. Dopo tale pellicola, infatti, Eastwood non realizzerà più nessun’altra storia di questo tipo, dicendo dunque addio ai personaggi che lo hanno reso celebri.

Inserito al sessantottesimo posto nella classifica dei cento migliori film di tutti i tempi, Gli spietati nasce da una sceneggiatura di David Webb Peoples, già in circolazione negli anni Settanta. Dopo essercisi imbattuto, Eastwood ritrovò in essa tutto ciò che amava e temeva del genere western, decidendo pertanto di dar vita ad un ultima incursione nel genere realizzando il film. Con le riprese svoltesi prevalentemente in Canada, il lungometraggio assunse ben presto un valore più grande di quello inizialmente immaginato. In esso il regista ha riversato tutte le sue esperienze e la sua personalità, dando vita al suo primo grande capolavoro.

Costato appena 14 milioni di dollari, Gli spietati arrivò ad incassarne circa 160 in tutto il mondo, affermandosi come uno dei maggiori successi nella carriera di Eastwood. Questo divenne poi il principale protagonista durante la stagione dei premi, e dopo numerose vittorie arrivò infine a guadagnare nove nomination agli Oscar. Qui vinse poi in quattro categorie, tra cui miglior film e miglior regia. Eastwood si consacrava così come uno dei cineasti più potenti dell’industria americana, e ancora oggi quello è indicato come il vero punto di svolta della sua carriera. Proseguendo qui nella lettura si potranno approfondire ulteriori curiosità legate alla trama e al cast del film.

Gli spietati: la trama del film

La storia si apre nel 1880 nello stato del Wyoming. Nella tranquilla cittadina di Big Whisky una prostituta viene sfregiata al viso da un cliente, e l’evento costringe lo sceriffo Little Bill ad entrare nella questione. L’uomo, però, impone soltanto un risarcimento tramite bestiame, pena che per le amiche della vittima è assolutamente inadeguata. Queste decidono pertanto di porre una taglia di mille dollari sulla testa del responsabile. La voce circa tale occasione si sparge ben presto in lungo e in largo, attirando l’attenzione del giovane e inesperto pistolero Schofield Kid. Consapevole dei suoi limiti, ma desideroso di ottenere la somma, questi decide di rivolgersi all’anziano Munny, ex pistolero noto per la sua crudeltà e gli efferati crimini compiuti.

Inizialmente riluttante, questi deciderà infine di unirsi al giovane, coinvolgendo anche il suo amico di vecchia data Ned. I due, che avevano ormai del tutto cambiato vita, si ritrovano così a doversi confrontare con un mondo che sembra andato avanti senza di loro. Per Munny questa è però anche l’occasione per cercare di superare il lutto della moglie recentemente scomparsa. Giunti a Big Whisky, i tre uomini si troveranno però a doversi confrontare con una realtà ben diversa da quella immaginata. Lo sceriffo Little Bill, infatti, si rivela essere tutt’altro che un garante della legge, e si opporrà in modo quanto mai deciso all’ingresso dei tre pistoleri nel suo territorio. Provocare Munny, però, equivale a firmare la propria condanna a morte.

Gli spietati cast

Gli spietati: il cast del film

Protagonista del film, nei panni di Munny, spietato pistolero che ha ormai abbandonato la violenza, è Clint Eastwood. Dopo aver letto la sceneggiatura, l’attore si dichiarò estremamente interessato al personaggio, ritrovando in questo una naturale evoluzione di quelli già interpretati nei suoi precedenti western. Per calarsi nei suoi panni, dunque, egli si basò proprio su questi, cercando di rendere però altrettanto evidente il passaggio del tempo. Eastwood dichiarò inoltre che questo sarebbe stato l’ultimo film che avrebbe sia interpretato che diretto, anche se poi tornò nuovamente a svolgere tale doppio ruolo in alcune altre occasioni. Dando vita a Munny, egli arrivò inoltre ad ottenere la sua prima candidatura all’Oscar come miglior attore. Accanto a lui, nel ruolo del fidato Ned Logan, vi è Morgan Freeman. I due avrebbero poi recitato nuovamente insieme per il film Million Dollar Baby.

All’attore Gene Hackman era stato offerto il ruolo del controverso sceriffo Little Bill ben prima che Eastwood fosse coinvolto nel progetto. L’attore aveva però categoricamente rifiutato, salvo poi lasciarsi convincere nel momento in cui fu Clint a riproporgli la parte. Hackman, che vinse poi l’Oscar come miglior attore non protagonista, era in realtà molto preoccupato dalla rappresentazione della violenza nel film, tranquillizzandosi poi nel comprendere che questa non era in alcun modo glorificata. Nel film è poi presente Richard Harris, noto per aver interpretato Albus Silente nei primi due film di Harry Potter, e che dà qui vita al personaggio del cacciatore di taglie Bob “L’Inglese”. Jaimz Woolvett, invece, è l’attore presente nei panni del giovane e inesperto Schofield Kid, mentre Anna Thompson è la prostituta sfregiata Delilah Fitzgerald.

Gli spietati: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per chi desidera recuperare tale titolo, è possibile farlo alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Gli spietati è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, e Tim Vision. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno venerdì 11 dicembre alle ore 21:00 sul canale Rete 4.

Fonte: IMDb