Godsend - Il male è rinato film

Nella moderna genetica e nelle scienze biologiche applicate in genere, la clonazione è la tecnica di produzione di copie geneticamente identiche di organismi viventi tramite manipolazione genetica. In questa ultima accezione il termine è divenuto di uso comune a partire dagli anni novanta, con i primi esperimenti del caso. Con il diffondersi di tali studi, il cinema ne ha naturalmente tratto spunto per alcuni film di diverso tipo. In particolare si ricorda l’horror Godsend – Il male è rinato, uscito in sala nel 2004 per la regia di Nick Hamm, noto anche per i film The Hole e Killing Bono.

 
 

Scritto da Mark Bomback, il film rielabora dunque le principali teorie sulla clonazione per esplorarne le derive e le possibilità più mostruose. Si costruisce a partire da qui una storia particolarmente ricca di colpi di scena, segreti dal passato e orrore continuo. Ad impreziosire il film, in particolare, vi è la presenza di diversi attori particolarmente noti, tra cui vincitori o candidati al premio Oscar. Nonostante ciò, al momento della sua uscita il film non ottenne una particolare approvazione né dalla critica né dal pubblico, portando il film a passare piuttosto in sordina.

Negli anni, tuttavia, gli appassionati del genere lo hanno riscoperto e rivalutato come un piccolo cult, pur con tutti i suoi difetti. Tra la storia in sé e gli interpreti presenti, Godsend – Il male è rinato rimane dunque un titolo da non lasciarsi sfuggire. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al finale. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Godsend – Il male è rinato: la trama del film

Protagonisti del film sono i coniugi Paul e Jessie Duncan, i quali vedono la loro pacifica vita sconvolta dalla morte a 8 anni del figlio Adam, rimasto coinvolto in un terribile incidente. Al termine del funerale i due vengono avvicinati da un uomo che si presenta come il dottor Richard Wells, esperto di genetica al The Godsend Institution. Egli offre loro una possibilità tanto sconvolgente quanto allettante, ovvero quella di clonare il loro figlio semplicemente prelevano alcune cellule dal suo cadavere. La proposta genera inizialmente una profonda indignazione nei Duncan, i quali cambieranno però idea dopo aver scoperto che Jessie non può avere altri figli.

Il dottor Wells compie dunque l’operazione promessa e nasce così un “nuovo” Adam. Con lui, identico in tutto e per tutto all’originale, sembra tornare la pace nella famiglia Duncan. Otto anni dopo, però, il giorno del suo compleanno, Adam inizia ad avere degli strani incubi, i quali sembrano legati ad un bambino di nome Zachary. Questi, sempre più ricorrenti, spingeranno Paul e Jessie ad indagare a riguardo, scoprendo terribili verità. Il dottor Wells, infatti, sembra non aver clonato soltanto il figlio dei due, ma anche qualcosa di spaventoso, maligno, tornato dalla morte per diffondere nuovo orrore.

Godsend Il male è rinato cast

Godsend – Il male è rinato: il cast del film

Ad interpretare i coniugi Paul e Jessie Duncan vi sono rispettivamente gli attori Greg Kinnear e Rebecca Romijn. Lui è noto in particolare per il film Qualcosa è cambiato, per cui è stato candidato all’Oscar come miglior attore non protagonista, mentre lei è celebre per aver interpretato Mystica nella prima trilogia degli X-Men. Accanto a loro, nei panni del figlio Adam vi è l’attore Cameron Bright. Questi, nello stesso 2004, ha recitato in altri due celebri film come The Butterfly Effect e Birth – Io sono Sean. In quest’ultimo ha interpretato, similmente a Godsend, un bambino piuttosto inquietante.

Nel ruolo del misterioso Zachary, invece, vi è invece l’attore Devon Bostick, noto per aver recitato nella serie The 100 e nei film di Diario di una schiappa. In ultimo, ad interpretare il dottor Richard Wells vi è l’attore Robert De Niro. Originariamente, il premio Oscar aveva in mente di partecipare al progetto semplicemente con un cameo. Tuttavia, dopo aver saputo del suo interessamento al progetto, il regista lo convinse a recitare in qualche scena in più del previsto. De Niro si è in seguito pentito di questa cosa, poiché permise ai produttori di promuoverlo come uno dei protagonisti del film, pur non essendolo.

Godsend – Il male è rinato: il finale, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Di Godsend – Il male è rinato è rimasto particolarmente celebre il finale. Questo lascia il racconto piuttosto aperto, facendo dunque intuire che la vicenda narrata è tutt’altro che risolta. In seguito il regista ha raccontato di come siano stati girati ben cinque finali diversi e alla fine sia stato scelto il più “mansueto”. Secondo Hamm, infatti, si erano pensate anche delle soluzioni più controverse e orrorifiche, le quali potevano però risultare fin troppo cupe, inficiando sull’intera visione. I produttori, inoltre, affermarono che tale finale aperto avrebbe eventualmente permesso la realizzazione di ulteriori sequel. Dato lo scarso risultato del film, questi non vennero però mai prodotti.

È possibile fruire di Godsend – Il male è rinato grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rai Play e Chili Cinema. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 7 dicembre alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb