Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1: quello che non sai sul film

3622

Penultimo film della saga magica Warner Bros, Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1 è forse un film incompleto, perché come sappiamo rappresenta solo la prima parte di una unità narrativa che è l’ultimo libro della serie firmata da J.K. Rowling.

Tuttavia è un film comunque molto interessante e senza dubbio riserva sorprese e curiosità anche ai fan più esperti. Ecco quello che non sai su Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1.

4Quello che non sai su Harry Potter e i Doni della Morte Parte 1

 

20. Girare la scena dei sette Harry è stato molto complicato, Daniel Radcliffe si è dovuto “camuffare” sette volte da se stesso, per così dire, e ci sono voluti novanta ciak per completarla.

19. La scena che vede Hermione nella sua casa ci mostra un chiaro riferimento al romanzo che nel film è andato leggermente perduto. Nel film vediamo la ragazza scendere per il te, ma lei, invece di unirsi a loro, cancella loro la memoria di sé ed esce. Sentiamo i due genitori si sentono indistintamente parlare dell’Australia. Nel libro, la potente strega cancella la memoria di sé ai due e li incanta affinché desiderino nient’altro che andare a vivere in Australia. La scena inoltre ci porta per la prima volta nella camera babbana di Hermione. Emma Watson, consultatasi con gli arredatori, fece in modo che la camera contenesse più libri di quanti ce ne erano stati messi all’inizio.

18. Secondo il produttore David Heyman, la copia di lavorazione di Harry Potter e i Doni della Morte era lunga cinque ore e mezzo e il copione girato circa 500 pagine. Questa situazione ha giustificato la divisione del film in due parti. Questo è anche il primo dei film del franchise ad essere stato prodotto anche da J.K. Rowling.

17. Sir John Hurt ha ripreso il ruolo di Ollivander. Erano nove anni che l’attore non riprendeva il suo ruolo, essendo apparso nel primo film. La sua assenza dal franchise è la più lunga. A lui fa seguito Toby Jones, che nella versione originale dà voce a Dobby e che ricompare qui dopo otto anni di assenza dal franchise.

16. Come nei suoi film precedenti, Evanna Lynch ha realizzato il look e gli abiti di Luna Lovegood, incluse le scarpe, i gioielli, i vestiti e molti degli oggetti interni a casa Lovegood. L’attrice ha anche lavorato in prima persona alle coreografie che mette in scena nella scena del matrimonio di Bill e Fleur, all’inizio del film.

Indietro