Lo straniero senza nome film

Divenuto celebre nel corso degli anni Sessanta grazie ai film western di Sergio Leone, l’attore Clint Eastwood decise alla fine di dirigerne a sua volta uno. Nacque dunque Lo straniero senza nome, arrivato al cinema nel 1973. Già regista del thriller Brivido nella notte, per la sua opera seconda ha così scelto il genere a cui deve tutto, naturalmente influenzato dalla sua collaborazione con Leone e il regista Don Siegel. Eastwood non si è però limitato a dirigere il film, decidendo anche di recitare nel ruolo del protagonista, un personaggio molto simile a quelli già interpretati precedentemente, eppure con decisivi elementi di novità.

 
 

Il film è, come spesso accadrà nella filmografia di Eastwood, tratto da un romanzo omonimo. Questo è stato scritto da Ernes Tidyman, noto per aver vinto il premio Oscar alla miglior sceneggiatura non originale per Il braccio violento della legge. Rimasto affascinato dal suo racconto e ritrovandovi elementi e tematiche a lui care, Eastwood accettò da subito di dirigerlo. Respinse la richiesta di girare in studio, andando piuttosto a ricercare vere location dal sapore western e stabilendo il set intorno al Lago Mono, in California. Qui fece ricostruire una vera e propria città dell’epoca in cui il film è ambientato, potendo iniziare da subito i lavori.

Costato 5 milioni di dollari, il film si affermò come un buon successo di critica e pubblico, arrivando a guadagnarne circa 16. Lo straniero senza nome ha così rappresentato Eastwood un primo significativo passo verso una carriera d’autore, oggi tra i più celebrati e amati di sempre. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Lo straniero senza nome: la trama del film

La storia si apre sull’arrivo nell’apparentemente tranquilla cittadina di Lago di un misterioso pistolero, mai visto prima da quelle parti. L’uomo si distingue subito per la sbalorditiva abilità con le armi, uccidendo senza problemi tre briganti lì presenti. Divenuto subito celebre in città, questi viene approcciato dal neo eletto sindaco, il quale gli racconta che il suo predecessore è stato recentemente ucciso in modo quanto mai brutale da tre pistoleri. Questi hanno poi lasciato la città promettendo di tornare per compiere ulteriori massacri. Vista la sua bravura con le armi, allo straniero viene chiesto di restare e proteggere i cittadini di quel luogo.

Inizialmente riluttante, il misterioso pistolero finisce con l’accettare, allettato dalla possibilità di poter chiedere qualunque cosa in cambio. Nell’attesa che i tre criminali tornino in città, egli prova ad addestrare gli stessi cittadini alla pratica delle armi, attirandosi però l’odio di molti dei presenti, convinti che l’uomo porterà soltanto ulteriori guai. La notizia che i tre briganti stanno realmente per arrivare in città, però, fa nuovamente calare un clima di terrore su questa. Lo straniero, nell’attesa, rivelerà di avere motivi molto più personali di quanto si potrebbe pensare contro i tre in arrivo.

Lo straniero senza nome cast

Lo straniero senza nome: il cast del film

Ad interpretare il personaggio dello straniero vi è naturalmente l’attore Clint Eastwood. Per la parte egli si ispirò chiaramente all’Uomo senza Nome, protagonista della Trilogia del Dollaro di Leone. Allo stesso tempo, però, l’attore cercò di rappresentare il personaggio come una naturale evoluzione di quello, caricandolo di un’ironia e sentimenti maggiori. Accanto a lui, nei panni della seducente Callie Travers, donna con cui lo straniero incrocia più volte il suo cammino, vi è Marianna Hill, divenuta celebre proprio grazie a tale film. Verna Bloom, invece, è Sarah Belding, la quale stringerà un profondo legame con lo straniero, pur se sposata a Lewis Belding, interpretato da Ted Hartley. Mitchell Ryan è invece Dave Drake. Jack Ging, attore noto per le serie Undicesima ora e A-Team, interpreta qui Morgan Allen, uno dei potenti della città di Lago che tenterà di opporsi all’attività dello straniero.

Geoffrey Lewis, qui in uno dei suoi primi ruoli cinematografici, interpreta Stacey Bridges, capobanda dei criminali in arrivo a Lago. Billy Curtis è invece presente nei panni del bizzarro Mordecai. Nell’interpretarlo, l’attore finì con il soffrire di torcicollo. Affermò però che pur di lavorare con Eastwood avrebbe accettato di soffrire anche ben altro. John Mitchum, che tornerà a collaborare con Eastwood nei primi tre film dedicati all’ispettore Callaghan, compare qui brevemente nei panni di un guardiano della prigione. In ultimo, Buddy Van Horn, celebre collaboratore di Eastwood nonché sua controfigura in molti film, è brevemente presente nei panni dello sceriffo Jim Duncan, ucciso dai tre criminali. La scelta di questi per la parte è stata fortemente voluta per conferire al film una certa ambiguità nel finale.

Lo straniero senza nome: il significato del finale, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Il finale del film è stato a lungo dibattuto nei suoi possibili significati. Al centro delle principali teorie di interpretazione, particolare attenzione era rivolta alla vera identità del personaggio interpretato da Eastwood. Originariamente, nella sceneggiatura, questi si rivela infine essere il fratello dello sceriffo ucciso Jim Duncan. Tale versione è stata mantenuta nel doppiaggio spagnolo, francese, tedesco e italiano. Eastwood, però, volle conferire al film un finale meno esplicito e più soprannaturale. Nelle sue intenzioni, infatti, il suo personaggio non è altro che il fantasma dello sceriffo, tornato tra i vivi in cerca della sua vendetta. La scelta di Van Horn, controfigura dell’attore e regista, servì dunque per sostenere tale ipotesi.

È possibile fruire di Lo straniero senza nome grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Chili Cinema, Tim Vision, Google Play e Apple iTunes. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di sabato 20 novembre alle ore 00:20 sul canale Rete 4.

Fonte: IMDb