Pasolini film

Poeta, regista, scrittore, intellettuale e molto altro ancora. Pier Paolo Pasolini è stato una delle figure chiave del mondo della cultura italiana del Novecento. La sua vita, al pari della sua attività, è tutt’oggi oggetto di studi e ricerche, i quali non hanno però fatto del tutto luce su molti aspetti rimasti un mistero. Anche il cinema, tra le arti predilette da Pasolini, ha negli anni tentato di rendere omaggio all’autore di film come Accattone e Mamma Roma. Nel 2014 è stato il regista Abel Ferrara a portare al cinema la sua storia con il film Pasolini.

 

Questo era da anni uno dei progetti più ambiti dal cineasta newyorkese, anche se inizialmente non avrebbe dovuto essere un vero e proprio biopic. Con il tempo, però, Ferrara ha deciso di concentrarsi nel raccontare le ultime ore di vita di Pasolini. Per farlo si affidato ad una produzione italiana, con anche attori e location del bel paese. Pasolini è poi stato presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e al Toronto International Film Festival. In entrambi questi il titolo non mancò di suscitare accese reazioni, sia positive che negative.

In particolare, si contestavano al film molti contenuti ritenuti scandalosi e poco veritieri nei confronti dei fatti intorno alla morte di Pasolini. Particolarmente apprezzato è stata però l’interpretazione dell’attore protagonista, Willem Dafoe, giudicato estremamente somigliante al vero intellettuale. Con un approccio inusuale, il film di Ferrara sembra certamente destinato a rimanere una delle opere più intriganti dedicate a Pasolini. Prima di vedere il film, però, può essere utile essere a conoscenza di alcune curiosità circa la trama e il cast del film. Infine, si riporteranno anche le piattaforme streaming dove è possibile vedere tale lungometraggio.

Pasolini: la trama del film

Nel 1975 Pier Paolo Pasolini è ormai estremamente noto per la sua attività da intellettuale come per quella da regista. Egli ha da poco rilasciato il suo ultimo film, Salò, o le 120 giornate di Sodoma, il quale ha generato un vero e proprio scandalo in tutta Italia. Contestato e temuto, egli è ora intento a intraprendere lo sviluppo di un nuovo film, che promette essere ancor più provocatorio nei confronti del popolo italiano. Protagonisti di questo dovrebbero essere Eduardo De Filippo e Ninetto Davoli, con cui ha da sempre avuto un rapporto speciale. Nella giornata tra l’1 e il 2 novembre, Pasolini incontra così amici e parenti, ricercando l’ispirazione giusta.

Attraverso un intreccio tra realtà e immaginazione, egli si trova così a vivere una serie di strane esperienze. Il tutto culminerà, quella stessa notte, con il suo viaggio in auto ad Ostia. Qui incontra il giovane Giuseppe Pelosi, che finirà per essere il suo omicida. Pasolini viene infatti ritrovato la mattina dopo privo di vita. Numerose teorie iniziano a generarsi a riguardo, tra chi ipotizza l’incidente e chi sospetta un complotto politico ben più ampio. La morte di Pasolini rimane tutt’oggi un mistero, e tale evento ha inevitabilmente posto fine al nuovo film da lui immaginato, come anche ad una delle personalità più poliedriche e brillanti del panorama italiano.

Pasolini cast

Pasolini: il cast del film

Per poter interpretare una personalità complessa e ricca di sfumature come quella di Pasolini non basta avere un attore che gli somigli. Occorre infatti affidarsi ad un interprete in grado di poter sostenere la responsabilità di quel ruolo. Nell’assegnarlo, Ferrara ha dichiarato di non aver avuto dubbi. Per lui, Willem Dafoe, recentemente visto in Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità, era l’unico interprete possibile. Dafoe ha accettato con grande entusiasmo tale parte, trascorrendo molto tempo a studiare la vita e le opere di Pasolini. Così facendo ha non solo potuto comprenderlo meglio, ma anche imitarlo nel modo di comportarsi e parlare. Accanto a lui si sono poi avvicendati diversi noti attori italiani in ruoli di particolare rilievo all’interno del film.

Riccardo Scamarcio, infatti, è presente nei panni di Ninetto Davoli, l’attore che in più occasioni ebbe modo di collaborare con Pasoli. Per interpretarlo, Scamarcio ebbe modo di intrattenere diverse conversazioni con il vero Ninetto Davoli, cercando non di imitarlo ma di trarne una propria interpretazione. Davoli è inoltre presente nel film nel ruolo del celebre Eduardo De Filippo. Adriana Asti dà invece volto a Susanna Colussi, madre tanto amata di Pasolini. La portoghese Maria de Medeiros interpreta Laura Betti, attrice che nel corso della sua carriera strinse un duraturo sodalizio con Pasolini, recitando in molti dei film di lui. L’attore Valerio Mastandrea, invece, ricopre il ruolo di Domenico Naldini, scrittore e regista, autore di diverse opere su Pasolini.

Pasolini: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per gli appassionati del film, o per chi volesse vederlo per la prima volta, è possibile fruirne grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Pasolini è infatti presente nei cataloghi di Rakuten TV, Apple iTunes, Netflix e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film verrà inoltre trasmesso in televisione nella giornata di venerdì 30 ottobre, alle ore 00:40 sul canale Rete 4.

Fonte: IMDb