Speed Racer: tutto quello che c’è da sapere sul film

-

Divenute celebri grazie alla saga di Matrix, le sorelle Lana e Lilly Wachowski hanno poi continuato ad esplorare il genere a loro congeniale, quello della fantascienza, attraverso film come Cloud Atlas o Jupiter’s Legacy. Prima di questi è però arrivato l’adrenalinico Speed Racer, trasposizione cinematografica della serie animata giapponese Superauto Mach 5 (nota negli Stati Uniti proprio come Speed Racer) degli anni sessanta. Uscito al cinema nel 2008, il film è ricordato in particolare per i suoi effetti speciali, che nel tempo hanno diviso molto le opinioni di critica e pubblico, tra chi li apprezza e chi invece li indica quali il maggior difetto del film.

La sovrabbondanza di effetti digitali voluti dalle due registe, con il fine di rendere il film visivamente affine alla serie animata, ha infatti generato molti dibattiti circa l’utilizzo di tali tecnologie a scapito di altri aspetti, tra cui la sceneggiatura. Affermatosi dunque sul momento come un cocente flop al box office, nel tempo Speed Racer ha però guadagnato un certo seguito, divenendo un vero e proprio cult per alcune tipologie di spettatori, dai quali è considerato sottovalutato e mal compreso. A distanza di anni, dunque, è questo uno dei film delle Wachowski su cui ancora si discute attivamente.

È l’ennesima dimostrazione di come le due registe siano in ogni caso capaci di realizzare opere capaci di scuotere gli animi e non lasciare mai indifferenti. Tra tutti i loro film, Speed Racer è dunque quello che più meriterebbe una rivalutazione. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

La trama di Speed Racer

Il film segue le vicende del giovane Speed Racer, un vero asso del volante, cresciuto fra le auto da corsa dell’officina di famiglia, gestita dalla madre e dal padre, inventore del formidabile bolide Mach 5. Quando Speed rifiuta una lusinghiera offerta da parte dell’azienda concorrente Royalton Industries, egli scopre un terribile segreto: alcune tra le corse più importanti vengono truccate da un gruppo di imprenditori senza scrupoli, che corrompono i piloti più bravi per ricavarne profitti. Se Speed non correrà per la Royalton, questa farà in modo che la sua Mach 5 non superi mai più la linea del traguardo.

Per salvare l’azienda Racer e lo sport che ama, Speed dovrà dunque sconfiggere la Royalton con le sue stesse armi: con il sostegno della famiglia e della sua fedele fidanzata Trixie, il protagonista decide di partecipare alla corsa in cui era morto anche suo fratello anni prima, il temuto rally cross-country, conosciuto con il nome di Casa Cristo. Su di lui gravano dunque forti responsabilità e si troverà a dover superare numerosi ostacoli sfrecciando a tutta velocità sulla pista d’asfalto, tra sbandate e imprese acrobatiche.

Speed Racer: il manga, l’anime e i videogiochi

Come anticipato, Speed Racer è basato sull’anime Superauto Mach 5, il quale a sua volta è basato sull’omonimo manga di Tatsuo Yoshida. È stato questo uno dei primissimi anime ad avere successo anche all’estero, divenendo un vero e proprio fenomeno di culto negli Stati Uniti. L’idea di trarne un film risale già agli anni Novanta, ma a lungo il progetto è rimasto irrealizzato per via della sua complessità. Ad ogni modo, vi sono alcune piccole differenze tra il manga e l’anime, come ad esempio cambiamenti nelle storie narrate e nei personaggi. Il film fa però primariamente riferimento all’anime, pur apportando a sua volta alcuni cambiamenti.

Oltre all’anime e al film, il manga Superauto Mach 5 ha ispirato anche diversi videogiochi, divenuti nel tempo altrettanto di culto tra gli appassionati. Questi sono Speed Racer: The Videogame, basato in realtà prevalentemente sul film e la sua estetica, Speed Racer in My Most Dangerous Adventures, rilasciato nel 1994, e Speed Racer, del 1996. Questi giochi ripropongono la storia di base del manga e le sue caratteristiche principali, pur apportando ovviamente le modifiche necessarie per trasporre il tutto al mondo e ai canoni videoludici.

Speed-Racer-sequel

Speed Racer: il cast del film

Ad interpretare il protagonista Speed Racer vi è l’attore Emile Hirsch, il quale ha dichiarato di essere un grande fan dell’anime, che era solito guardare da bambino. Per prepararsi al film, egli ha poi rivisto tutti e 52 gli episodi di questo, ma si è anche recato presso piste per auto da corsa per studiare meglio l’ambiente. Al contrario, Christina Ricci, che nel film interpreta Trixie, ha affermato di non aver mai visto un episodio dell’anime e di non sapere nulla di esso. Recitano poi nel film anche Susan Sarandon e John Goodman nei panni dei genitori del protagonista, Matthew Fox in quelli di Racer X e Roger Allam in quelli di Mr. Royalton.

Il finale di Speed Racer e il suo possibile sequel

Parallelamente all’uscita in sala del film, erano circolate voci su di un possibile sequel qualora Speed Racer avesse ottenuto un buon risultato al box office. Nel 2008, tale possibilità era stata infatti contemplata dai Wachowski quando, chiestogli come mai nel finale uno dei personaggi fosse così felice per la vittoria di Speed, loro hanno risposto che ciò sarebbe stato spiegato in un prossimo film. Il finale, dunque, pur se grossomodo autoconclusivo, prevede alcuni elementi potenzialmente utili per dare un ulteriore sviluppo al racconto. Come noto, il mancato successo ha però posto un freno alla realizzazione di altri film.

Le Wachowski hanno però affermato che tutto il cast di attori si era detto entusiasta all’idea di poter tornare a recitare in un sequel e che anche numerosi fan avevano manifestato il loro desiderio a riguardo. La sceneggiatura per un secondo film, inoltre, sembra essere stata completata nel 2018 e aspetterebbe dunque solo di essere prodotta. Ad oggi però non sembrano esserci piani concreti a riguardo e più passa il tempo più diventa dunque assai improbabile che un nuovo film venga effettivamente realizzato.

Speed Racer: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di Speed Racer grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Google Play, Apple TV+ e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 27 luglio alle ore 21:00 sul canale 20 Mediaset.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -