accorsi_favino_puccini

 

In occasione dell’uscita del film La vita facile del regista Lucio Pellegrini, il “noto critico cinematografico” Johnny Palomba, ha incontrato gli attori protagonisti Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi e Vittoria Puccini nella cornice di Fandango Incontro, la nuova e moderna sede espositiva della Provincia di Roma nel cuore della Capitale, in via dei Prefetti.

I tre attori, dopo l’attesa di routine, sono entrati nella sala dell’incontro accecati dai flash dei fotografi. Presentati dal critico Johnny Palomba, bardato come un rapinatore, capiamo subito che il registro della conversazione sarà basato sull’assoluta ilarità. Perfetto registro per l’attore Pierfrancesco Favino, il quale ha una grandissima capacità comica che ritroviamo sia nel film che nell’incontro, difatti non smetterà mai di far ridere il pubblico. “Io e Stefano volevamo fare da tempo una commedia insieme”, ed è questo il principale motivo per cui i due attori hanno deciso di recitare in La vita Facile , film prodotto da Domenico Procacci per Fandango e distribuito da Medusa in 300 copie a partire da oggi. L’ultima volta che i due attori avevano recitato insieme non era stato di certo per una commedia, infatti ricordiamo tra gli altri, Baciami Ancora, di Gabriele Muccino, e l’indimenticabile Romanzo criminale di Michele Placido.

La vita facile è una commedia semplice, ispirata alle commedie degli anni Sessanta, così la definisce il regista Lucio Pellegrini, che torna a dirigere un film dopo Figli delle stelle, dove tra l’altro uno dei protagonisti è Favino.

A Roma, vive Mario, (Pierfrancesco Favino) il “pariolino”, medico di una lussuosa villa privata, residente nel centro di Roma, sposato con una donna, Ginevra (Vittoria Puccini), invidiata da tutti, persino dal suo migliore amico. L’amico in questione si chiama Luca (Stefano Accorsi), medico anche lui, ma che svolge la sua professione in Kenya dove la vita e la morte hanno un confine sottilissimo. Luca però ha abbandonato tutto per il Kenya, non soloper la vocazione di medico ma anche e forse soprattutto per fuggire dal sentimento che prova per Ginevra.

Ginevra, così la definisce la stessa Vittoria Puccini, è una donna che se finge di sembrare ambigua, a tratti buona e premurosa, è in realtà una “stronza” e questo lo si potrà constatare nel film.

Ciò che è di forte impatto il La vita Facile è l’amicizia tra Mario e Luca, che sembra consolidarsi nel continente nero dove le futilità parioline sono messe da parte per fare spazio invece a una verità purificata da ogni errore. Un’amicizia vera che continua anche nella vita reale dei due attori che mostrano al pubblico la loro complicità, con sguardi e battute ironiche. La Puccini mostra di saper stare al gioco, evidente dunque il clima sereno con cui gli attori e il regista hanno girato il film, confermato dal video del backstage visionato prima dell’arrivo degli attori.

La vita facile, interpretato anche da Camilla Filippi e Angelo Orlando, è stato girato tra il Kenya, Roma e Puglia, dove sono stati ricreati gli interni dell’ospedale africano dove lavora Luca.

Il film uscirà nelle sale italiane il 4 marzo 2011 ed è stato prodotto dalla Fandango in collaborazione con Medusa Film, Sky Cinema e Apulia Film Commission.