Stefano Accorsi è uno di quegli attori che ha contribuito a fare grande il cinema e il mondo del piccolo schermo italiano, grazie alle sua incredibili, quanto incisive interpretazioni. L’attore, che ha iniziato a recitare sin da ragazzo, si è sempre distinto per la sua capacità nell’interpretare i personaggi in maniera profonda e meticolosa, dimostrandosi versatile e capace di scegliere i ruoli migliori per la sua persona.

Ecco, allora, dieci cose da sapere su Stefano Accorsi.

Stefano Accorsi film

stefano accorsi

1. I film e la carriera. La carriera cinematografica dell’attore è iniziata nel 1991 con Fratelli e sorelle, per poi proseguire con Un posto (1992), Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1996), Vesna va veloce (1996), Radiofreccia (1998), L’ultimo bacio (2001), Le fate ignoranti (2001) e La stanza del figlio (2001). In seguito, recita in Un viaggio chiamato amore (2002), Il giovane Casanova (2002), L’amore ritrovato (2004), Romanzo criminale (2005), Saturno contro (2007), Baby Blues (2008), Baciami ancora (2010), La vita facile (2011) e Ruggine (2011). Tra i suoi ultimi lavori, vi sono L’arbitro (2013), Viaggio sola (2013), La nostra terra (2014), Veloce come il vento (2016), Fortunata (2017), Made in Italy (2018), A casa tutti bene (2018) e Il campione (2019).

2. Ha recitato in diversi progetti televisivi. Oltre ad aver prestato la propria carriera di attore per il cinema, l’attore ha partecipato a molti progetti destinati per il piccolo schermo. Infatti, ha recitato nella serie Voci notturne (1995), per poi proseguire con Come quando fuori piove (2000), Le ragioni del cuore (2002), Il clan dei camorristi (2013), 1992 (2015), The Young Pope (2016) e 1993 (2017). Inoltre, ha anche recitato nei film tv Più leggero non basta (1999) e Il giovane Casanova (2002).

3. È anche doppiatore, sceneggiatore e regista. Nel corso della sua carriera, l’attore non ha sperimentato solo la sua attività attoriale. Infatti, ha vestito i panni di doppiatore, prestando la propria voce per i film Emraan Hashmi (2011) e Il piccolo principe (2015). Inoltre, ha svolto l’attività di regista e sceneggiatore per il cortometraggio Io non ti conosco (2013).

Stefano Accorsi moglie

4. È sposato da qualche anno. L’attore si è sposato nel novembre del 2015 con Bianca Vitali, con cui aveva una relazione dal 2013, anno in cui si è separato dalla sua storica compagna Laetitia Casta. I due hanno circa vent’anni di differenza e lei, attrice e modella, è la figlia del noto giornalista Aldo Vitali. I due si sono incontrati sul set di 1992 e da lì non si sono più lasciati.

5. Ha avuto una lunga storia. Prima di sposare la sua attuale moglie, l’attore è stato fidanzato a lungo con la ex modella ed attrice francese Laetitia Casta. I due, infatti, sono stati fidanzati dal 2003 al 2013, anno in cui si sono detti definitivamente addio.

Stefano Accorsi figli

6. È padre di tre figli. Dall’unione con la Casta, l’attore è diventato padre di Orlando, nato nel settembre del 2006, e di Athena, nata nell’agosto del 2009. Da Bianca, la sua attuale moglie, invece, è diventato padre di Lorenzo, nato nell’aprile del 2017.

Stefano Accorsi Maxibon

7. Ha recitato in una famosa pubblicità. Nel 1994, l’attore è passato alla storia per essere stato protagonista di una pubblicità del Maxibon Motta, recitando il tormentone Du gusti s megl che uan, diventato un vero e proprio cult.

Stefano Accorsi Veloce come il vento

stefano accorsi

8. È rimasto affascinato dalla sceneggiatura. L’attore ha dichiarato di essere rimasto colpito dalla bellezza e dall’accuratezza della sceneggiatura, ancora più per il fatto che fosse un film di genere con una storia familiare alle spalle.

9. È stata la sua interpretazione più difficile. Secondo l’attore, quella di Veloce come il vento è stata la sua più alta prova d’attore, tanto da essere dimagrito 12 chili e trovandosi a continuare a spingere oltre i propri limiti.

Stefano Accorsi: età e altezza

10. Stefano Accorsi è nato il 2 marzo del 1971 a Bologna, in Emilia Romagna, e la sua altezza complessiva corrisponde a 178 centimetri.

Fonti: IMDb