Ischia Film Festival

Non ci resta che il crimine apre in testa al box office italiano, seguito da Aquaman e Ralph Spacca Internet. Un film italiano torna in testa al botteghino. Si tratta di Non ci resta che il crimine, che apre con 2 milioni di euro incassati in 443 sale a disposizione, registrando un’ottima media per sala pari a 4500 euro.

Aquaman conferma la seconda posizione dell’esordio con 1,8 milioni con cui giunge a quota 8,8 milioni. Ralph Spacca Internet scende al terzo gradino del podio raccogliendo altri 1,7 milioni e sfiorando i 9 milioni complessivi. Il campione di incassi Bohemian Rhapsody raccoglie 1,2 milioni alla sua settima settimana di programmazione superando 25 milioni di euro. Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità guadagna una posizione rispetto all’esordio con 1 altro milione incassato con cui giunge a 2,5 milioni totali.

City of Lies debutta al sesto posto con 724.000 euro, mentre La Befana vien di notte arriva a quota 7,5 milioni con altri 500.000 euro. Seguono Moschettieri del Re, che raccoglie altri 403.000 euro per 4,8 milioni globali, e Attenti al gorilla, che esordisce con 396.000 euro. Chiude la top10 Vice – L’uomo nell’ombra che totalizza 1,1 milioni con altri 377.000 euro.