Harry Potter e i doni della morte

Tutto finisce, con un bel botto. Questa settimana negli Stati Uniti, e nel resto del mondo, è uscito l’ultimo capitolo della saga del mago di Hogwarts: Harry Potter e i doni della morte parte 2, e nelle sale americane, tra lacrime e eventi celebrativi, il film ha incassato la cifra record di 169 milioni di dollari.

Roba da fare impallidire Michael Bay e i suoi Transformers, che scendono inevitabilmente in seconda posizione del box office statunitense, con un incasso totale, , di 303 milioni. Horrible bosses, una commedia noir su come uccidere il proprio capo è in terza posizione con un incasso totale di 60 milioni di dollari.

Quello che segue è poi una serie di vecchie conoscenze, scarse nuove uscite probabilmente a causa del numero di sale (11000 in tutti gli Stati Uniti, per oltre 4000 città, secondo Imdb.com) occupate da Harry Potter. Il panorama della classifica è infatti praticamente identico a quello della scorsa settimana: Zookeeper, commedia sentimentale con Rosario Dawson ambientata in uno zoo, è il quarto in classifica con 42 milioni di dollari di incasso. Segue Cars 2, in classifica da 3 settimane con un incasso lordo di 165 milioni. In sesta posizione, l’unica nuova uscita che non ha problemi di target rispetto ad Harry Potter, puntando ad un’età molto più bassa: Winnie the Pooh conquista la sesta posizione con un incasso di 8 milioni di dollari.

Bad teacher è in settima posizione e aggiunge altri 5 milioni al suo incasso lordo, di quasi 90 milioni di dollari. Rimane sempre nella parte bassa della classifica, il criticatissimo film di Tom Hanks, Larry Crowne, all’ottavo posto. Super 8, di JJ Abrams è in nona posizione mentre chiude la classifica l’ultima fatica di Woody Allen, Midnight in Paris, che raggiunge quasi 41 milioni di dollari, diventando il film del maestro della commedia ad aver incassato di più, almeno in patria.

Per la prossima settimana, si aspettano le uscite di: Captain America con alla regia Joe Johnston, esperto in pellicole piene di CGI, come Jumanji e Wolfman; Friends with benefits, una nuova commedia sui “fuck buddies” che potrebbe essere stata galeotta per Mila Kunis e Justin Timberlake e il fantascientifico Another Earth, in cui viene scoperto un duplicato del nostro pianeta con varie conseguenze.