E’ morto, a soli 47 anni, Satoshi Kon, uno dei registi di anime più noti al mondo e tra i più amati in Giappone.

Malato di cancro, Kon si è spento ieri improvvisamente – la notizia si è diffusa in rete come un rumour, ed è stata poi confermata da Masao Maruyama della Madhouse, la casa di produzione con cui Kon lavorava da tempo.

Nato nel 1963, il regista iniziò a lavorare come illustratore manga per poi passare all’animazione. Il suo primo film da regista, dopo collaborazioni con Katsuhiro Otomo (Akira) e Mamoru Oshii (Ghost in the Shell), è stato il thriller psicologico Perfect Blue (1997). I consensi ricevuti sia da parte del pubblico che in vari festival (tra cui il FantAsia di Montreal) gli hanno permesso poi di realizzare Millennium Actress (2001) e Tokyo Godfathers (2003). Negli anni successivi ha girato anche una serie tv intitolata Paranoia Agent (2004), di soli 13 episodi.

Il suo prossimo film, Uyme Miru Kikai (The Dream Machine) uscirà nel 2011.

Torna al cinema con Paprika – Sognando un Sogno (2006), presentato alla 63esima Mostra del Cinema di Venezia, di cui vi mostriamo il trailer: