Al Festival “Too Big to Fail – Il Crollo dei Giganti” del premio Oscar Curtis Hanson – A Richard Gere il Premio Marc’Aurelio all’Attore, Michael Mann terrà una Lezione di Cinema con il pubblico, i vampiri di Breaking Dawn per un evento dedicato al nuovo capitolo della saga Twilight

La crisi finanziaria del 2008 e il fallimento del colosso Lehman Brothers sono al centro di Too Big to Fail – Il Crollo dei Giganti , il film del Premio Oscar® Curtis Hanson che sarà presentato in anteprima, Fuori Concorso nella Selezione Ufficiale, al Festival Internazionale del Film di Roma (27 ottobre – 4 novembre, Auditorium Parco della Musica). Il film-tv prodotto da HBO, prossimamente in onda su Sky Cinema, vanta un cast d’eccezione composto daWilliam HurtPaul GiamattiBill PullmanCynthia NixonJames Woods e Topher Grace e si ispira all’omonimo bestseller del giornalista Andrew Ross Sorkin, pubblicato in Italia da De Agostini. Il reporter del New York Times svelò i retroscena e gli scandali dietro la crisi ripercorrendo, nel thriller politico-finanziario, le drammatiche settimane in cui a Wall Street si decideva il destino dell’economia mondiale. Il film narra le intricate vite dei “giganti” della finanza, alle prese con il più grave crack dal 1929, e offre al pubblico una sconcertante, attualissima, cronaca degli avvenimenti a cui pochissime persone al mondo hanno avuto accesso. Nel film William Hurt è Henry “Hank” Paulson, segretario del Tesoro ed ex Presidente e Amministratore Delegato di Goldman Sachs;  Paul Giamatti è il Presidente della Federal Reserve Ben Bernanke; Billy Crudup è Timothy Geithner, Presidente della New York Federal Reserve Bank; Bill Pullman dà il volto al Presidente e Amministratore Delegato di JP Morgan Chase Jamie Dimon; James Woods veste i panni di “Dick” Fuld, CEO della Lehman Brothers.

La sesta edizione del Festival consegnerà il premio Marc’Aurelio all’Attore a Richard Gere, il divo di Hollywood da sempre impegnato in battaglie umanitarie, protagonista di film popolari come American Gigolò,Ufficiale e gentiluomoPretty Woman e interprete per autori come Robert Altman, Akira Kurosawa, Sydney Lumet, Francis Ford Coppola, Todd Haynes, Terrence Malick. E sarà proprio la proiezione della copia restaurata del film Days of Heaven – I giorni del cielo (1978) di Malick a precedere l’incontro pubblico con Richard Gere. L’attore americano parlerà del rapporto con il regista ripercorrendo gli esordi della sua carriera.

Fra gli appuntamenti della sezione L’Altro Cinema | Extra è in programma l’incontro con il grande regista americano Michael Mann, autore di film come L’Ultimo dei Mohicani e Heat – La sfida, che terrà una vera e propria Lezione di cinema, così come in passato hanno fatto in Extra celebri registi e attori (dai fratelli Coen a Malick, da Coppola a Landis, da Al Pacino a Meryl Streep). Sergio Rubini e Riccardo Scamarcio, invece, saranno protagonisti nella formula del Duetto, che negli anni passati ha visto dialogare sul palco dell’Auditorium Bertolucci e Bellocchio, Servillo e Verdone, Muccino e Tornatore, Margherita Buy e Silvio Orlando. Tra i film presentati nella stessa sezione, fuori concorso, la pellicola di James Marsh Project Nim (distribuito in Italia da Sacher e Feltrinelli). Il film del regista britannico, già vincitore dell’Oscar® con Man on Wire, presentato nel 2008 sempre da Extra, racconta la vera storia di uno scimpanzé adottato da una famiglia di scienziati americani che finisce cavia di esperimenti scientifici. La pellicola, che negli Usa è stata accolta con grande interesse, dimostra come sia possibile raccontare fatti di cronaca con la stessa emozione di un romanzo. Marsh, che molti considerano l’autore di film e documentari di maggior talento delle ultime stagioni, farà parte della giuria di Extra che assegnerà il Premio Marc’Aurelio al Miglior Documentario.