12 Anni Schiavo

Ultimi premi assegnati dalle associazioni professioniste dei settori cinematografici tecnici e a trionfare, neanche a dirlo, sono ancora Gravity e 12 Anni Schiavo. I due film infatti si sono aggiudicati i premi più importanti assegnati da Costume Designers Guild (sindacato dei costumisti di Hollywood) e dalla Costume Designers Guild.

 

Gravity e 12 Anni SchiavoEcco l’elenco completo dei premiati dal sindacato dei costumisti:

FILM D’EPOCA
“12 Years a Slave” (Patricia Norris)

FILM FANTASY
“The Hunger Games: Catching Fire” (Trish Summerville)

FILM CONTEMPORANEO
“Blue Jasmine” (Suzy Benzinger)

SERIE TV / FILM TV CONTEMPORANEO
“Behind the Candelabra” (Ellen Mirojnick)

SERIE TV D’EPOCA
“Downton Abbey” (Caroline McCall)

TV MOVIE / MINISERIE
“House of Cards” (Tom Broecker)

PUBBLICITA’
“Call of Duty: Ghosts Masked Warriors” (Nancy Steiner)

PREMIO ALLA CARRIERA
April Ferry

LACOSTE SPOTLIGHT AWARD
Amy Adams

Di seguito invece i premi assegnati dalla Costume Designers Guild.

SOUND MIXING IN UN FILM LIVE ACTION
“Gravity”

SOUND MIXING IN UN FILM ANIMATO
“Frozen”

SOUND MIXING IN UN FILM TV O MINISERIE
“Behind the Candelabra”

SOUND MIXING IN UNA SERIE TV CON EPISODI DA UN’ORA
“Game of Thrones” – “The Rains of Castamere”

SOUND MIXING IN UNA SERIE TV CON EPISODI DA MEZZ’ORA
“Modern Family”

SOUND MIXING IN UNO SPECIAL TV
“History of the Eagles: Part One”

PREMIO ALLA CARRIERA
Andy Nelson

CAS Filmmaking Award
Edward Zwick

Gravity, il film

Il film si basa su una sceneggiatura scritta da Alfonso Cuarón, Jonás Cuarón, Rodrigo Garcia, mentre la fotografia è curata da Emmanuel Lubezki, che ha condotto un lavoro maniacale sulle numerose sequenze realizzate completamente i CGI e riprese con la tecnologia stereoscopica. Gravity uscirà in America e in Italia, in 3D, il prossimo 4 ottobre.

Trama: Sandra Bullock interpreta la dottoressa Ryan Stone, un brillante ingegnere medico alla sua prima missione sullo Shuttle, mentre Matt Kowalsky (George Clooney) è un astronauta veterano al comando della sua ultima missione prima del ritiro. Durante quella che sembra una passeggiata nello spazio di routine, ecco che accade il terribile incidente. Lo Shuttle viene distrutto e  Stone e Kovalsky rimangono a volteggiare nella più totale oscurità completamente soli e attaccati l’uno all’altra. Il silenzio assordante è la conferma della perdita definitiva di ogni contatto con la Terra e, con esso, ogni speranza di essere salvati. La paura si trasforma in panico e ogni boccata d’aria consuma il poco ossigeno rimasto. Ma l’unica strada verso casa potrebbe essere quella di spingersi ancora più lontano, nella terrificante distesa dello spazio.