Gli indizi che compaiono nella scena mid-credits di Ant-Man lo confermano: Hope Van Dyne è pronta per ripercorrere le orme della madre Janet (la Wasp dei fumetti), indossare il costume e prendere il volo. Kevin Feige ha rivelato che non sarà Captain America: Civil War il film che decreterà il ritorno sulle scene di Wasp: “La verità è che si tratta di un personaggio così grande, il suo percorso occupa gran parte di Ant-Man. Abbiamo pensato che non sarebbe stato giusto per Wasp fare solo una fugace comparsa del tipo ‘Ciao, sto indossando il costume ora! Arrivederci ‘,  perché c’è troppo altro in corso in quel film. Era stata inclusa nelle prime versioni di Civil War, ma ci sono così tanti personaggi che non volevamo renderle un cattivo servizio”.

 
 

Hope van dyne evangeline lilly ant-manE continua: “Ho visto la scena [in Ant-Man] in cui viene rivelato il vestito di Wasp 15 mila volte, e ho i brividi ogni volta, perché è così cool e perché partecipi appieno alla frustrazione di Hope e intuisci il suo ‘Dannazione, ora è il momento!” Quando lo faremo, perchè lo faremo, dovrà essere fatto molto bene”.

Quando gli è stato chiesto se ci sarà la possibilità di aggiungere un sequel last-minute di Ant-Man alla scaletta della Fase 3 Marvel, Feige ha risposto: “Non lo so. Dipende dal numero di produzioni che possiamo fare e dal livello di qualità che vogliamo mantenere. Stiamo mantenendo fondamentalmente il piano che è stato annunciato lo scorso mese di ottobre, con l’aggiunta del reboot di Spider Man. Ma se c’è una ragione schiacciante per trovare un posto ad un eventuale sequel di Ant-Man, prenderemo in considerazione la cosa”.

Evangeline Lilly ha rivelato di aver firmato per altri due film Marvel, nonché per un potenziale cameo in un altro franchise Marvel Cinematic Universe. Riguardo al suo personaggio ha detto: “E’ stata cresciuta da due supereroi, quindi sa probabilmente meglio di chiunque altro le insidie che nasconde quella vita, le insidie delle sue responsabilità e come esse possano pesare su un essere umano a livello personale.” E ancora: “Quando ho firmato quel contratto, sapevo che c’era la possibilità che non avrei mai più fatto un altro film Marvel, ma in questi casi devi firmare comunque. Spero davvero di arrivare a soddisfare quel contratto”.

Probabilmente vedremo Wasp in tutto il suo splendore in uno dei due Avengers: Infinity War, se non in entrambi. Al momento, si possono apprezzare le sue origini in Ant-Man di Peyton Reed, ora nei cinema.

Fonte: Comicbookmovie