Arriva dall’Hollywood Reporter la notizia che Naomi Watts è in trattative per interpretare la madre di Brie Larson (premio Oscar per Room) nell’adattamento cinematografico di The Glass Castle, libro di memorie di Jeanette Walls.

 

La pellicola racconterà la storia della Walls, una ragazza cresciuta con una famiglia i cui ideali anticonformisti li portano a vivere come nomadi per gran parte della loro esistenza, spostandosi tra le città americane del deserto sud-ovest.

La sceneggiatura era stata scritta inizialmente da Marti Noxon (Buffy the Vampire Slayer, Fright Night) poi rielaborata da Andrew Lanham. Alla regia ci sarà Destin Cretton, che aveva già diretto Brie Larson nel film che segnò il suo debutto al cinema, Short Term 12.

Naomi Watts è attualmente nelle sale italiane con The Divergent Series: Allegiant. Prossimamente la vedremo in La Foresta dei Sogni di Gus Van Sant al fianco di Matthew McConaughey, in Demolition insieme a Jake Gyllenhaal e in About Ray con Elle Fanning.

L’attrice è entrata anche a far parte del cast dell’attesissima terza stagione di Twin Peaks, la celebre serie ideata da David Lynch, con il quale la Watts aveva già lavorato in Mullholland Drive. Tra i prossimi progetti dell’attrice figurano anche il thriller psicologico Shut In, il nuovo dramma di Colin Trevorrow (regista di Jurassic World) dal titolo The Book of Henry, e il biopic sportivo The Bleeder al fianco del compagno Liev Schreiber.

Il castello di vetro, recensione del film con Brie Larson

Fonte