MTV ha annunciato le nomination dell’11esima edizione dei Video Music Awards e, con estrema sorpresa, a dominare le nomination di quest’anno è l’acclamato regista canadese Xavier Dolan. Il motivo? Tutti ricorderete che Dolan è stato il regista del videoclip ufficiale di Hello, il celebre brano che ha segnato il ritorno sulla scene dell’amatissima cantante Adele, singolo di lancio del suo terzo album in studio dal titolo 25.

 

Xavier Dolan regista di Hello, nuovo videoclip e singolo di Adele

Ebbene, proprio per il video in questione Dolan è stato candidato ai VMA come Best Direction (ossia Miglior Regista). Hello ha ricevuto anche la nomination nelle seguenti categorie: Video of the Year, Best Female Video, Best Pop Video, Best Art Direction, Best Cinematography e Best Editing.

Insomma, una vera e propria valanga di candidature che speriamo vivamente riescano a trasformarsi in un meritatissimo riconoscimento. Voi farete il tifo per Xavier? Ricordiamo che l’edizione 2016 degli MTV Video Music Awards si svolgerà il prossimo 28 agosto al Madison Square Gaden di New York.

Ricordiamo che Adele farà parte del cast del prossimo film di Xavier Dolan, dal titolo The Death and Life of John F. Donovan, primo film in lingua inglese del regista.

La pellicola, scritta e prodotta dallo stesso Xavier Dolan (con la sua Sons of Manual), esplorerà i lati oscuri legati alla popolarità e alle difficoltà di affermarsi nell’industria cinematografica dal punto di vista di un giovane attore e della star americana con cui da adolescente aveva intrecciato una corrispondenza.
Il cast annovera anche Kit Harington, Jessica Chastain, Thandie Newton, Bella Thorne, Susan Sarandon, Kathy Bates, Chris Zylka, Natalie Portman, Nicholas Hoult, Emily Hampshire e Michael Gambon.
Il 1 dicembre 2016 invece uscirà nelle sale italiane It’s Only the End of the World, film di Xavier Dolan presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes con protagonisti Gaspard Ulliel, Nathalie Baye, Vincent Cassel, Marion Cotillard e Léa Seydoux.

Leggi la recensione di It’s Only the End of the World da Cannes 2016

Fonte: Indiewire