Margot Robbie

Questa mattina si è parlato di quello che potrebbe diventare il prossimo progetto di Quentin Tarantino, un biopic su Charles Manson e la sua “famiglia”. Via Deadline sappiamo che oltre a Jennifer Lawrence, anche Margot Robbie potrebbe concorrere al ruolo di Sharon Tate, moglie di Roman Polanski negli anni ’60 e vittima della follia omicida di Manson e dei suoi accoliti.

Margot Robbie sarà la Regina Elisabetta al cinema

Secondo le ultime indiscrezioni, Tarantino sarebbe a lavoro sul suo nono progetto, basato su una storia vera. THR riporta che il film sarà prodotto da HBO e Harvey Weinstein e sarà una cronaca degli eventi che sono culminati, nel 1969, con l’efferato omicidio dell’attrice Sharon Tate, moglie di Roman Polanski e incinta all’ottavo mese del loro primo figlio. L’attrice divenne la vittima simbolo della carneficina che Charles Manson e la sua “famiglia” perpetrarono nella villa, dimora dei Polanski. Manson mandò i suoi seguaci in una casa che credeva appartenere a un record executive che lo aveva respinto. Manson e i suoi vennero poi condannati al carcere a vita per questo e per altri omicidi.

Quentin Tarantino racconterà l’omicidio di Sharon Tate

Brad Pitt, che ha già lavorato con Quentin Tarantino in Bastardi Senza Gloria potrebbe far parte del cast del film.

Charles Manson, ancora in vita in carcere, con una svastica tatuata sulla fronte, sembra innegabilmente un personaggio tarantiniano, se non fosse che la realtà, la sua vita, è stata decisamente più efferata di un qualsiasi film del regista de Le Iene.