Han Solo Rogue One - K2SO Han Solo

La motion capture è diventata nel corso degli ultimi 15 anni una costante nel cinema, un mezzo importante di espressione che ha portato sul grande schermo personaggi entrati nella storia del cinema, dal capostipite Gollum, ai primati de Il Pianeta delle scimmie e sequel/prequel, passando, di recente, per l’androide K-2SO di Rogue One a Star Wars Story.

 

Proprio intorno a quest’ultimo personaggio che ha rubato il cuore dei fan dello spin off della saga galattica, si è sollevata una discussione che era nata già ai tempi di Avatar e de Il Ritorno del Re. Gli attori che prestano i loro movimenti alle creature in digitale potrebbe essere considerati una categoria da Oscar?

A porre la questione è stato Alan Tudyk, doppiatore e “volto” dell’androide K-2SO. Durante l’incontro con Screen Rant alla sede della ILM, l’attore ha presenziato a un incontro con Hal Hickel, animatore del personaggio. Ecco un breve passaggio della conversazione:

Tudyk: Direi che dovrebbero, perché chi è che non vuole un Oscar? Ma dovrebbero essere una squadra. Sarebbe un premio condiviso perché non si tratta del lavoro di uno solo. (Rivolto a Hickel) La mia arte ha costruito la tua arte. Si sono incontrate, quindi l’una non esisterebbe senza l’altra. 

Hickel: … Credo che la performance in motion capture debba essere assolutamente premiata con un Oscar, nelle categorie miglior attore e miglior attore non protagonista. Abbiamo già un premio per gli effetti visivi, quinid per un personaggio che è bellissimo, che è in motion capture, non c’è motion capture ma penso a John Hurt in Elephant Man. Non vediamo la sua faccia per tutto il film, ma la performance è degna di un Oscar. E si possono nominare anche i truccatori nella categoria dei truccatori. La penso così.

Rogue One: la scena finale con Darth Vader disponibile in rete – video

CORRELATI:

Rogue One A Star Wars Story: il trailer internazionale finale

Diretto da Gareth Edwards su una sceneggiatura di Gary Whitta e Chris Weitz, Rogue One a Star Wars Story è un film prequel ambientato negli anni tra La Vendetta dei Sith e Una Nuova Speranza. Nel cast del film Felicity JonesMads Mikkelsen, Riz AhmedDiego LunaForest Whitaker, Jiang Wen e Ben Mendelsohn. 

Il film è ambientato durante il “Dark Time” dell’Impero, Tra gli episodi III e IV e sarò il più oscuro e grintoso film dell’universo di Star Wars. Sembra che il film sarà un war movie vecchia maniera. Nella storia tutti i Jedi vivono in clandestinità e probabilmente saranno sullo sfondo della storia principale. Ci saranno inoltre un sacco di nuove forme di vita aliena. Saranno introdotti nuovi personaggi droidi e Alieni. At-at, X-Wings, Ala-Y, A-Sts saranno presenti nella storia. Ci sarà molta azione nella Jungla. Sembra un nuovo droide sarà parte della banda di ribelli che tentano di rubare i piani della Morte Nera. Felicity Jones sarà un soldato ribelle pronta per la battaglia.

Rogue One a Star Wars Story recensione del film