Se da una parte il nuovo trailer di Dark Phoenix sembra aver confermato chi, del team originale degli X-Men, morirà (e tutti gli indizi suggeriscono che sia Mystica), dall’altra non abbiamo ancora avuto indicazioni precise sull’identità del personaggio interpretato nel film da Jessica Chastain.

Nei mesi scorsi abbiamo ipotizzato che l’attrice avrebbe dato voce a Mastermind, uno degli antagonisti più pericolosi dei fumetti sui Mutanti, ma dopo la smentita di Simon Kinberg il mistero rimane ancora irrisolto.

Risalendo alle parole del regista, che ha descritto il personaggio come “un diavolo dietro le spalle di Jean Grey che la manipolerà in vari modi”, e riguardando le sue scene nel trailer, in molti sul web hanno teorizzato che possa trattarsi della Phoenix Force, un’entità visibile soltanto all’eroina, insomma una forma astratta che prende il controllo della Fenice manifestandosi come spirito guida.

L’aspetto della Chastain sembra confermarlo e se l’ipotesi dovesse rivelarsi fondata, potremmo assistere ad una svolta decisiva nella trama, migliorando ciò che l’arco narrativo di X-Men: Conflitto Finale non era riuscito a concludere al meglio rispetto ai fumetti originali. Che ne pensate?

Dark Phoenix: Jean Grey perde il controllo nel nuovo trailer

CORRELATE:

Dark Phoenix sarà il debutto alla regia di Simon Kinberg che ha rivelato di aver concepito il film come l’inizio di un nuovo capitolo per la serie di film di X-Men.

“Lo vedo come un nuovo capitolo. Lo vedo come qualcosa che prende il franchise e lo lancia in una direzione diversa con toni diversi. E questo non significa che il prossimo avrà lo stesso tono, significa solo che il prossimo può avere un tono diverso. Penso che per molti anni, gli X-Men di Bryan [Singer] abbiano davvero trasformato il genere dei supereroi nel 2000 o 2001 quando è uscito il primo. Questo arriva quasi 20 anni dopo. È molto tempo fa. E a quel tempo, i film sui supereroi non erano molto popolari, in realtà. C’erano stati alcuni fallimenti a metà degli anni ’90, e non c’erano stati molti film sui supereroi,  e in quel periodo l’approccio sugli X-Men era davvero rivoluzionario.”