Men in Black: International

In un nuovo report dettagliato l’Hollywood Reporter ha ripercorso ogni tappa della produzione travagliata di Men In Black: International, quarto capitolo del franchise che vede ora protagonisti Tessa Thompson e Chris Hemsworth e che purtroppo non sta performando come ci si aspettava al box office americano. Le ragioni sono quindi da individuare non tanto nella resa finale del film, quanto nelle fasi che hanno preceduto l’uscita e nelle problematiche insorte durante la progettazione.

Sembra infatti che l’uscita di scena del vicepresidente esecutivo della Sony, David Beaubaire, sia stata la scintilla dell’inizio della discussione tra il regista F. Gary Gray e il produttore Walter Parkes, un veterano della serie di Men In Black “pesantemente coinvolto nelle operazioni quotidiane del nuovo film“, come scritto nell’articolo. Una presenza ingombrante che avrebbe quindi provocato confusione e incertezza sul set.

Diverse fonti hanno invece rivelato all’Hollywood Reporter che lo studio non avrebbe mai ottenuto l’ok di star del calibro di Hemsworth e Thompson in assenza di una sceneggiatura di livello e che prima delle riprese, la storia originale era molto più acuta e moderna con riflessioni sul tema dell’immigrazione nel mondo reale. Apparentemente questo tono impegnato non si adattava bene alle esigenze di Parkes, che avrebbe commissionato ulteriori stesure prima e durante la lavorazione, tanto da spingere i due attori ad assumere degli sceneggiatori personali per stare al passo con tutti i cambiamenti.

Parkes ha avuto la meglio ed è perfino passato dietro la macchina da presa in più occasioni, scatenando la rabbia di Gary Gray (sempre più intenzionato ad abbandonare il progetto), convinto a restare solo grazie alle insistenze della Sony.

Per quanto riguarda l’influenza dello studio, il sito parla di un “padrone di casa assente”: la Sony avrebbe investito molto meno di 110 milioni di dollari di budget, tra spese di produzione e campagne marketing. Nel frattempo Gray ha assemblato il suo montaggio del film con la supervisione di Walter Parkes, e due versioni della pellicola sono state proiettate ai test screening con risultati fallimentari.

Men In Black: International, Chris Hemsworth in azione nel nuovo trailer

Vi ricordiamo che Men In Black: International vedrà tornare sul grande schermo gli agenti in nero che difendono e proteggono la Terra dalle razze aliene ostili, accogliendo e aiutando a integrarsi quelle invece amichevoli.

Hemsworth e Thompson hanno rimpiazzato Will Smith Tommy Lee Jones come protagonisti della storia, mentre nel film tornerà Emma Thompson nel ruolo del capo del MIB, Agente O. Questa presenza illustre indica che il film avrà connessione con il franchise originale, avvalorandone quindi la natura di spin-off e non di reboot, come era stato ipotizzato in precedenza.

“Gli Uomini in Nero hanno sempre protetto la Terra dalla feccia dell’universo. In questa nuova avventura, affrontano la più grande minaccia fino ad oggi: una talpa nell’organizzazione Men in Black. “

Men in Black: International, recensione del film 

Fonte: THR

Loading...