Lo scorso luglio avevamo appreso che la Hasbro era intenzionata a proseguire con la saga cinematografica dei Power Rangers, nonostante i risultati poco incoraggianti del reboot del 2017 di Dean Israelite al box office mondiale.

 

Adesso, arriva la conferma che un nuovo reboot del franchise di Power Rangers è ufficialmente in sviluppo e che il progetto è stato affidato a Jonathan Entwistle, creatore della serie Netflix The End of the F***ing World.

Entwistle si occuperà della regia del nuovo film, mentre la sceneggiatura porterà la firma di Patrick Burleigh, autore dello script di Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga.

Il nuovo film sarà l’ennesimo riavvio del franchise, quindi non sarà in alcun modo collegato alle pellicola del 2017 né tantomeno vedrà il ritorno del cast del film di Israelite che, ricordiamo, annoverava Dacre MontgomeryNaomi ScottRJ CylerTrini Kwan, Ludi Lin, Elizabeth Banks, Bryan Cranston e Bill Hader.

Al momento non sono stati rivelati dettagli sulla trama del nuovo film, ma stando alle prime indiscrezioni al centro della storia dovrebbe esserci un viaggio nel tempo: i teenager che scopriranno di avere la capacità di trasformarsi negli eroi del titolo verranno trasportati negli anni ’90 – epoca d’oro per il franchise – e dovranno riuscire a trovare un modo per ritornare nel presente.

LEGGI ANCHE – Power Rangers: recensione del film di Dean Israelite

Sbarcato nelle sale nella primavera del 2017 sgomitando contro la ricca concorrenza (vedi La Bella e la Bestia), la pellicola diretta da Dan Israelite era riuscita a racimolare “appena” 142 milioni di dollari, che confrontati ai 100 del budget sono davvero una cifra irrisoria.

L’esperimento è riuscito a catturare l’attenzione dei fan e soprattutto del cast originale dello show anni ’90, tanto che Jason David Frank Amy Jo Johnson, gli originali Green e Pink Rangers, hanno persino partecipato al film in un cameo.

Fonte: The Hollywood Reporter