Come saprete, Disney e Lucasfilm sono riusciti a integrare il personaggio della principessa Leia in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker con del materiale d’archivio mai visto e realizzato durante le riprese di Il Risveglio della Forza da J.J. Abrams. Questo significa che i piani originali sulla sua comparsa nel film sono ovviamente cambiati dopo la morte di Carrie Fisher, e a quanto pare il suo ruolo nel capitolo finale della nuova trilogia sarebbe stato molto più grande e “simbolico”.

 

A parlarne è il fratello dell’attrice, Todd Fisher, in un’intervista con Yahoo, dove ha rivelato che inizialmente il generale Leia Organa sarebbe diventata una vera guerriera Jedi, con la spada laser e tutto il resto: “Sarebbe stata la grande ricompensa nel film finale. Sarebbe stata l’ultima Jedi, per così dire.

Più volte nel corso della saga si è notato il contatto tra Leia e la Forza, come quando aveva percepito la presenza del fratello Luke uscito illeso dalla seconda Morte Nera in Il ritorno dello Jedi, o quando la Forza era riuscita a trascinarla fuori nel vuoto dello spazio in Gli Ultimi Jedi. Tuttavia finora non ha mai sfoggiato le sue capacità di Jedi allo stesso modo di Luke, e sicuramente Episodio IX avrebbe colmato questa mancanza.

Tempo fa era stata la presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy a spiegare che la stessa Carrie Fisher, dopo le riprese di Episodio VIII, aveva chiesto di poter essere in prima linea nel capitolo conclusivo dopo aver lasciato spazio ad Han Solo e Luke Skywalker nei precedenti film.

Sfortunatamente la morte dell’attrice non ha permesso agli sceneggiatori di lavorare con lo sviluppo del personaggio. Niente paura però, perché riavremo ancora qualche minuto della principessa Leia: “Ci sono tanti minuti di filmati inediti, e non intendo solo scene tagliate, ma materiale inutilizzato e nuovi contenuti che potrebbero essere intrecciati nella trama. Darà ai fan qualcosa di fantastico e sembrerà che il tempo non sia passato”, ha detto il fratello.

Star Wars: L’ascesa di Skywalker, le previsioni per il destino dei personaggi

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo della nuova trilogia del franchise diretto da J.J. Abrams, arriverà nelle sale a dicembre 2019. Nel cast Daisy RidleyOscar IsaacJohn BoyegaKelly Marie TranNaomi AckieJoonas Suotamo, Adam Driver, Anthony DanielsBilly Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd e il veterano del franchise Mark Hamill. Tra le new entry c’è Richard E. Grant.

Il ruolo di Leia Organa sarà interpretato di nuovo da Carrie Fisher, usando del girato mai visto prima da Star Wars: Il Risveglio della Forza. “Tutti noi amiamo disperatamente Carrie Fisher – ha dichiarato Abrams – Abbiamo cercato una perfetta conclusione alla saga degli Skywalker nonostante la sua assenza. Non sceglieremo mai un altra attrice per il ruolo, né mai potremmo usare la computer grafica. Con il supporto e la benedizione della figlia, Billie, abbiamo trovato il modo di onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, usando del girato mai visto che abbiamo girato insieme per Episodio VII.”

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, gli indizi che confermano Dark Rey

Fonte: Yahoo