Il primo teaser trailer diffuso nei mesi scorsi ha confermato la presenza, in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, dell’imperatore Palpatine, segnando un ritorno inatteso dai fan del personaggio interpretato da Ian McDiarmid che avevamo lasciato alla fine de Il Ritorno dello Jedi. Le modalità di questa “resurrezione” sono ancora ignote, ma c’è un motivo specifico che avrebbe spinto J.J. Abrams a inserire il villain nel capitolo conclusivo della nuova trilogia.

 

Intervistato da Uproxx, il regista ha spiegato cosa si cela dietro questa decisione, da alcuni giudicata troppo “bizzarra”:

“Se considerate Episodio IX come l’ultimo atto di una storia in nove capitoli, forse la cosa più strana sarebbe non far tornare Palpatine. Se pensate a ciò che dice, chi è, quanto sia importante per la storia, allora la sua assenza nella nuova trilogia sarebbe stata davvero bizzarra.”

La dichiarazione sembra perfettamente in linea con quanto affermato da Abrams in un’intervista con Empire lo scorso ottobre:

“Alcune persone sentono che non dovremmo rivisitare l’idea di Palpatine, e io lo capisco completamente. Ma se guardate a questi nove film come a una sola storia, io non conosco nessun libro che, nei capitoli finali, non abbia qualcosa a che vedere con ciò che è accaduto prima. Se guardate i primi otto film, tutto il set-up di Episodio IX è già lì, in piena vista.”

Per scoprire cosa avrà riportato indietro Palpatine dovremo aspettare fino all’uscita del film in sala.

Star Wars: The Rise Of Skywalker, le teorie sul ritorno di Palpatine

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo della nuova trilogia del franchise diretto da J.J. Abrams, arriverà nei cinema a dicembre 2019.

Nel cast Daisy RidleyOscar IsaacJohn BoyegaKelly Marie TranNaomi AckieJoonas Suotamo, Adam Driver, Anthony DanielsBilly Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd e il veterano del franchise Mark Hamill. Tra le new entry c’è Richard E. Grant.

Il ruolo di Leia Organa sarà interpretato di nuovo da Carrie Fisher, usando del girato mai visto prima da Star Wars: Il Risveglio della Forza. “Tutti noi amiamo disperatamente Carrie Fisher – ha dichiarato Abrams – Abbiamo cercato una perfetta conclusione alla saga degli Skywalker nonostante la sua assenza. Non sceglieremo mai un altra attrice per il ruolo, né mai potremmo usare la computer grafica. Con il supporto e la benedizione della figlia, Billie, abbiamo trovato il modo di onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, usando del girato mai visto che abbiamo girato insieme per Episodio VII.”

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker risolverà i misteri della saga

Fonte: Uproxx