Golden Globes 2020

Il rapporto tra Josh Trank e i cinecomic non è mai stato idilliaco, e dopo aver rinnegato pubblicamente il lavoro svolto con la Fox sul rebbot dei Fantastici Quattro, il regista ha voluto ribadire orgogliosamente la sua posizione in merito allo scontro tra film Marvel e “vero cinema” acceso di recente dalle dichiarazioni di Martin Scorsese. L’occasione? Una reaction alla visione di The Irishman, l’ultima pellicola dell’autore americano arrivata da poco su Netflix.

 
 

I primi cinque minuti hanno più umanità e verità e intrigo cinematografico di tutti i film Marvel messi insieme. Mi dispiace, sono i fatti!“.

Trank ha poi rincarato la dose: “Mi dispiace ragazzi, ma io morirei per il cinema, voi no. Voi volete solo abbracci e conferme e l’approvazione di brand. Non provate a parlarmi di storia del cinema, rischi professionali, crescita personale e comprensione dell’arte. I veri amanti del cinema capiranno ciò che dico“.

Vi ricordiamo che l’esperienza di Trank con i Fantastici Quattro è stata davvero travagliata, e il risultato finale ha consegnato al pubblico un film mediocre e rovinato da massicci interventi della produzione e dalla non comunicazione tra regista e produttori.

https://twitter.com/joshuatrank/status/1199816143978061824?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1199816143978061824&ref_url=https%3A%2F%2Fcomicbook.com%2Fmarvel%2F2019%2F11%2F28%2Ffantastic-four-director-irishman-more-humanity-and-truth-every-Marvel-movie%2F

https://twitter.com/joshuatrank/status/1199829810383597569?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1199829810383597569&ref_url=https%3A%2F%2Fcomicbook.com%2Fmarvel%2F2019%2F11%2F28%2Ffantastic-four-director-irishman-more-humanity-and-truth-every-Marvel-movie%2F

Josh Trank rinnega i Fantastici Quattro e lo “rimuove” dalla sua filmografia

Scelto per aprire il New York Film Festival e proiettato in anteprima alla Festa del cinema di Roma 2019, The Irishman è ora disponibile su Netflix dopo un breve passaggio in sala. Protagonisti della pellicola, Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci, in un’epica saga sulla criminalità organizzata nell’America del dopoguerra.

La storia è raccontata attraverso gli occhi del veterano della Seconda Guerra Mondiale, Frank Sheeran – imbroglione e sicario – che ha lavorato al fianco di alcune delle figure più importanti del 20° secolo: nel corso dei decenni, uno dei più grandi misteri irrisolti della storia americana, la scomparsa del leggendario sindacalista Jimmy Hoffa, ci accompagnerà in uno straordinario viaggio attraverso i segreti del crimine organizzato, i suoi meccanismi interni, le rivalità e le connessioni con la politica tradizionale.

Fonte: Josh Trank