black panther 2

Henry Golding ha rivelato di non aver parlato con la Marvel a proposito del ruolo di Namor in Black Panther 2. Dopo il suo debutto in Crazy & Rich del 2018, Golding è diventato in breve tempo uno degli attori più ricercati di Hollywood: lo abbiamo visto di recente in Last Christmas al fianco di Emilia Clarke e prossimamente lo vedremo in The Gentlemen, il nuovo film di Guy Ritchie. L’attore è attualmente impegnato con le riprese di Snake Eyes, spin-off della saga di G.I. Joe che arriverà nelle sale ad ottobre di quest’anno.

 

Black Panther 2 è stato ufficialmente confermato lo scorso anno in occasione della D23 Expo, ma da allora nulla o poco è stato rivelato in merito al progetto. Gli aggiornamenti più recenti sul sequel risalgono allo scorso ottobre, quando è stato rivelato che il regista e sceneggiatore Ryan Coogler aveva iniziato a delineare i contorni della nuova storia. Considerato però che il sequel arriverà al cinema soltanto nel 2022, la cosa non dovrebbe sorprendere più di tanto.

Ad ogni modo, le poche informazioni sul film non hanno impedito ai fan di continuare a chiedersi chi sarà il principale villain del sequel, con molti di loro pronti a scommettere sul coinvolgimento di Namor il Sub-Mariner. La cosa ha dato vita agli inevitabili fantacasting, con Henry Golding che sarebbe il favorito per interpretare il personaggio creato da Bill Everett.

In una recente intervista con MTV News in occasione della promozione di The Gentlemen, è stato chiesto proprio a Golding della possibilità di interpretare Namor nel MCU. Golding, grande appassionato di fumetti, ha rivelato che Namor è uno dei suoi personaggi preferiti della Marvel, perché “non è un villain, non è un eroe, ma in un certo senso è un anti-eroe”. L’entusiasmo nei confronti del personaggio era palese, ma quando è stato chiesto all’attore se avesse mai parlato con i Marvel Studios a proposito del ruolo, l’attore ha subito risposto: “No, ovviamente no”. Ciononostante, Golding sembrerebbe aperto alla possibilità di interpretarlo.

LEGGI ANCHE – Black Panther 2: ipotesi accattivanti in un fan poster

Successo planetario capace di incassare 1,3 miliardi in tutto il mondo, secondo film Marvel con il maggior risultato domestico di sempre secondo solo ad Avengers: Endgame e vincitore di tre premi Oscar, Black Panther tornerà con un nuovo capitolo – Black Panther 2 – inserito nella Fase 5 del MCU, come confermato da Kevin Feige.

Ryan Coogler è stato confermato a capo del sequel per il quale curerà sia regia che sceneggiatura. Intervistato da Indiewire, il filmaker americano ha confessato di non sentire alcuna pressione per questo nuovo progetto e spiegato cosa intende raggiungere con la prossima avventura di T’Challa:

Credo che la pressione sarà sempre lì ad aspettarmi. Ho avuto la possibilità di realizzare tre lungometraggi, ognuno dei quali aveva il suo specifico tipo di pressione e sui quali gravavano aspettative diverse […] Ma qui si tratterà di girare un sequel, il che è qualcosa che non ho mai fatto prima, ed è un sequel di un film che ho diretto, quindi penso che ci sarà molta pressione e per questo cercherò di concentrarmi sul lavoro come sempre. Giorno dopo giorno, un passo alla volta, eliminando l’ansia intorno a noi, per creare una storia che abbia un qualche tipo di significato.

Fonte: ScreenRant