bradley cooper

Bradley Cooper e Paul Thomas Anderson si preparano a fare squadra. Arriva da The Hollywood Reporter la notizia che l’attore candidato all’Oscar è in trattative per recitare nel prossimo lungometraggio del regista di Vizio di Forma e Il Filo Nascosto, un dramma ancora senza titolo che sarà ambientato nella Valle di San Fernando degli anni ’70.

Al momento i dettagli sulla trama del film non sono ancora stati rivelati, ma stando alle prime indiscrezioni la storia del film dovrebbe ruotare attorno ad un attore bambino che frequenta il liceo nella Valle di San Fernando, che già in passato era stata la cornice di alcuni dei titoli più noti di Anderson, tra cui Boogie Nights, Magnolia e Ubriaco d’amore. Non è chiaro quale ruolo interpreterà Cooper nel film.

Anderson ha firmato anche la sceneggiatura del film. Il regista figurerà anche come produttore insieme a Sarah Murphy e alla sua Ghoulardi Film Company. Le riprese del film, che di recente è passato da MGM a Focus Features, sarebbero dovute partire tra la primavera e l’estate di quest’anno, prima che l’emergenza Coronavirus bloccasse tutte le produzioni su scala mondiale. Secondo la fonte, le riprese dovrebbero adesso partire in autunno, ma tutto dipenderà da quando sarà possibile tornare a girare a Los Angeles.

Il futuro di Bradley Cooper davanti e dietro la macchina da presa

Dopo aver ottenuto il plauso di pubblico e critica per il suo lavoro in A Star Is Born, Bradley Cooper tornerà dietro la macchina da presa per conto di Netflix con un biopic ancora senza titolo dedicato al musicista Leonard Bernstein, in cui figurerà anche come protagonista e come produttore insieme a Todd Phillips, Martin Scorsese e Steven Spielberg. Tra i prossimi progetti dell’attore figura anche Nightmare Alley di Guillermo del Toro, le cui riprese sono state interrotte a causa della pandemia.