chris evans

Sappiamo quanto interpretare un eroe o un villain in uno dei film dei Marvel Studios sia, oggi, uno dei ruoli più ambiti dagli attori ad Hollywood, e non soltanto per i soldi, ma anche per il riconoscimento da parte del pubblico e per l’affetto dei fan. Oltretutto, gli attori appartenenti alla grande famiglia Marvel non hanno mai nascosto quanto sia divertente girare un film dello studio, sottolineando più volte quanto salutare sia l’ambiente di lavoro durante le riprese.

 

A volte, capita però che ci si possa sentire disorientati quando si ha a che fare per la prima volta con dei progetti così importanti e, soprattutto, con un team di lavoro così grande come quello della Marvel. È quanto successo a Paul Rudd la prima volta che ha dovuto dividere il set con il resto dei suoi colleghi: l’aneddoto è stato rivelato da una fan page su Tumbler (via The Direct) dedicata a Chris Evans, che ha condiviso un estratto da uno speciale del format “Actors on Actors” di Variety, mai rilasciato, che ha visto protagonisti proprio i due attori del MCU.

Nel post condiviso online, si parla della prima volta in cui Rudd ha incontrato Evans durante il primo giorno sul set di Captain America: Civil War, uscito nel 2016. Evans ha spiegato che lui e il resto del cast dei Vendicatori erano ansiosi di conoscere il collega e del fatto che il personaggio di Ant-Man si unisse finalmente al gruppo; dall’altro lato, però, Rudd era veramente ansioso all’idea di recitare al fianco del resto del team, al punto da celarsi dietro il nervosismo che avrebbe caratterizzato il personaggio di Scott Lang per nascondere la sua preoccupazione.

Il primo incontro tra Chris Evans e Paul Rudd dimostra quanto “salutare” sia l’ambiente sui set dei film Marvel

Nonostante le tensioni del collega, Evans – che fino a quel momento non lo aveva mai incontrato – decise di metterlo subito a suo agio e di coinvolgerlo in una sorta di video parodia in cui lui e gli altri Vendicatori si divertivano a ballare sulle note della celebre canzone di Grease “We Go Together”, proprio a sottolineare l’importanza di Civil War e del fatto che il film riunisse la maggior parte dei personaggi dell’universo condiviso.

A quanto pare, al di là dei timori di Paul Rudd, l’ambiente sul set era talmente rilassato che spesso Chris Evans era solito andare in giro e disturbare gli altri membri del cast con la sua macchina fotografica, proprio per dar vita a momenti esilaranti e divertenti. Questo dimostra quanto, nonostante la costante pressione, i Marvel Studios sono molto attenti a creare degli ambienti di lavoro in cui agli attori sia anche permesso di divertirsi e godersi anche momenti di relax.