harry potter

Nella giornata di ieri vi abbiamo riportato la notizia che J.K. Rowling è tornata nell’occhio del ciclone dopo aver commentato in maniera sarcastica, su Twitter, un articolo della rivista Devex, venendo tacciata nuovamente di transfobia. L’accaduto aveva scatenato le reazioni di diverse personalità del mondo di Hollywood, inclusa anche Katie Leung, che nella saga cinematografica di Harry Potter ha interpretato il ruolo di Cho Chang, la studentessa di cui Harry si innamora ne Il Calice di Fuoco.

Adesso, è stato Daniel Radcliffe, protagonista dell’iconica saga ambientata nel mondo magico partorito dalla mente della scrittrice britannica, ad esprimere la propria opinione sull’argomento. L’attore ha scritto una lettera aperta indirizzata sia a Rowling che ai fan della saga attraverso le pagine di The Trevor Project, sito dell’omonima organizzazione nata nel 1998 e dedicata alla prevenzione dei suicidi fra gli adolescenti appartenenti alla comunità LGBTQ+.

Nella bellissima lettera scritta da Radcliffe si legge: “A tutte le persone che sentono che la loro esperienza con i libri di Harry Potter sia stata offuscata o diminuita… sono profondamente dispiaciuto per via del dolore generato da quei commenti. Spero davvero che non perdiate del tutto ciò che di valido queste storie hanno per voi.”

Daniel Radcliffe ai fan di Harry Potter: “Il significato che i libri hanno per voi è qualcosa di personale.”

L’attore ha poi aggiunto: “Se questi libri vi hanno insegnato che l’amore è la forza più grande dell’universo, capace di vincere ogni cosa; se vi hanno insegnato che la forza può essere trovata nella diversità e che le idee dogmatiche sulla purezza portano all’oppressione del gruppi più vulnerabili; se credete che un particolare personaggio sia trans, non binario, o gender fluid, o che sia gay o bisessuale; se avete trovato una qualsiasi cosa in queste storie che sia stata capace di toccarvi nel profondo e di aiutarvi in un qualsiasi periodo della vostra vita… si tratta di un legame tra voi e i libro, ed è qualcosa di raro. Secondo me, niente può intaccare quel legame. Il significato che ha per voi è qualcosa di personale e spero che quei commenti non lo contaminino in maniera eccessiva.”

Ricordiamo che quanto accaduto di recente non rappresenta in realtà la prima volta che J.K. Rowling viene accusata di transfobia: già nel dicembre dello scorso anno, infatti, la scrittrice aveva fatto parlare di sé ed era stata ampiamente critica per aver sostenuto la ricercatrice Maya Forstater, che aveva perso il lavoro a causa delle sue posizioni transfobiche. Cosa ne pensate della lettera scritta da Daniel Radcliffe?