From the movie Marvel's Avengers: Age Of Ultron Hulk/Bruce Banner (Mark Ruffalo) Ph: Film Frame ©Marvel 2015

Nonostante sia il Vendicatore più potente, Hulk (Mark Ruffalo) non è stato in grado di sconfiggere Iron Man (Robert Downey, Jr.) in Avengers: Age of Ultron. È stata una delle poche sconfitte che il Gigante di Giada ha dovuto sopportare nel MCU. Quel momento ha anche segnato la prima volta che il personaggio ha perso uno scontro 1-1 contro un altro personaggio dell’universo condiviso.

La lotta di Hulk con Iron Man nel secondo film degli Avengers è stata il risultato del suo essere mentalmente influenzato dai poteri di Scarlet Witch. Hulk è andato su tutte le furie fino a quando non è stato contrastato da Iron Man, che ha indossato in battaglia la sua armatura Hulkbuster. Grazie ad un enorme aumento di dimensioni e forza, Iron Man è stato in grado di rappresentare una minaccia fisica per Hulk, in un modo che la sua classica armatura non gli avrebbe mai consentito. Dopo un lungo e brutale scambio di colpi, Iron Man si è rivelato vittorioso ed è riuscito a far perdere i sensi a Hulk. 

In quanto personaggio che nei fumetti Marvel viene comunemente definito “il più forte che ci sia”, la sconfitta di Hulk contro Iron Man è stata una svolta narrativa sorprendente. L’armatura di Hulkbuster è stata progettata specificamente per sconfiggerlo, ma Hulk ha una consolidata reputazione nell’aver sempre sfidato le probabilità e aver vinto tutte le gare di forza bruta. Tuttavia, lo scontro in questione ha rappresentato l’eccezione: Hulk non è riuscito a sconfiggere il suo avversario, e ciò è stato dovuto in gran parte al colpo improvviso di Iron Man alla fine del combattimento.

Il colpo improvviso di Iron Man alla fine del combattimento con Hulk

Hulk stava vincendo quando si schiantarono contro un edificio, facendolo crollare su di loro. Dopo essere emerso dai detriti, un Hulk senza fiato si è seduto, per poi essere bruscamente preso a pugni in faccia da Iron Man. È stato questo attacco a sorpresa che ha permesso a Iron Man di prevalere su di lui. Per quanto riguarda il motivo per cui Hulk è stato messo fuori combattimento proprio da questo colpo, è importante sottolineare che il potere di Hulk è alimentato da un’emozione: la rabbia. Hulk, spinto dalla rabbia, stava prendendo a pugni Iron Man fino a quando l’edificio non è crollato, interrompendo completamente il flusso della battaglia. Hulk stava tornando momentaneamente in sé quando Iron Man l’ha colpito colpì. Ciò significa che in quel preciso momento,  Hulk aveva dimenticato la sua rabbia. Iron Man ha vinto perché ha saputo sfruttare quest’improvvisa svolta degli eventi.

In altre parole, Iron Man avrebbe perso se la rabbia di Hulk non si fosse placata. C’è stato un momento nella lotta in cui Stark stava dominando, ma tutto ciò che ha fatto è stato rendere Hulk ancora più arrabbiato di quanto già non fosse. In seguito, le probabilità sono cambiate a favore di Hulk, con il personaggio che ha scatenato un furioso assalto di potenti colpi che stava quasi distruggendo l’Hulkbuster di Iron Man. Se la lotta fosse continuata senza interruzioni, Hulk avrebbe consegnato a Iron Man quella che probabilmente sarebbe stato la sua più grande sconfitta.

Sfortunatamente, questa non è stata l’unica volta che le cose non sono andate a favore di Hulk in una grande battaglia. Ha dovuto ottenere aiuto dal Gran Maestro contro il Dio del Tuono in Thor: Ragnarok ed è stato sconfitto senza alcuno sforzo da Thanos all’inizio di Avengers: Infinity War. La battaglia con Thanos, in particolare, rende la sconfitta di Hulk in Age of Ultron ancora più schiacciante, in quanto avrebbe potuto dargli un’enorme vittoria che gli è stata negata nei successivi film del MCU.