INDIANA JONES E L'ULTIMA CROCIATA
- Pubblicità -

Harrison Ford ha condiviso un affettuoso ricordo del compianto Sean Connery e del tempo trascorso insieme al leggendario attore sul set di Indiana Jones e l’ultima crociata. Uscito nel 1989, all’epoca si credeva che il film sarebbe stato l’ultimo episodio dell’acclamato franchise di successo.

Il terzo capitolo, oltre ad essere stato acclamato da pubblico e critica, ha ufficialmente introdotto al pubblico il padre di Indiana Jones, ruolo che Connery ha interpretato con estrema abilità. Il film – vincitore di un Oscar per il miglior montaggio sonoro – ha probabilmente una delle migliori trame dell’intero franchise, ed è stato con grande delusione di molti fan che Connery non è tornato nei panni del professor Henry Jones in Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, uscito nel 2007.

Connery è morto lo scorso fine settimana nella sua casa alle Bahamas, lasciando dietro di sé un’eredità straordinaria. Conosciuto in gran parte per il ruolo di James Bond (è stato il primo attore a vestire i panni dell’iconico 007), il talento di Connery è riuscito con Indiana Jones e l’ultima crociata ha creare un personaggio che era l’antitesi del ruvido e capriccioso Indiana Jones di Ford, permettendo ad una miscela perfetta di umorismo e pathos di trovare la sua strada all’interno della saga.

Harrison Ford e la scena sulla motocarrozzetta con Sean Connery in Indiana Jones

Con i tributi alla genialità di Connery che continuano ad arrivare da un’ampia varietà di celebrità, è sempre bello ascoltare coloro che hanno avuto modo di lavorare con la star. Ford ha parlato della scomparsa del suo co-protagonista in L’ultima crociata, rivelando che insieme si sono divertiti moltissimo a girare l’amato sequel. Secondo una dichiarazione ufficiale rilasciata a Variety, Ford ha ricordato quando ha guidato una motocarrozzetta con Connery lungo un “sentiero di montagna accidentato e tortuoso”. Potrebbe essere stato un momento alquanto spaventoso per l’attore scomparso, ma le parole di affetto usate da Ford per ricordare quel momento rende chiaro che entrambi gli attori si sono divertiti molto insieme. 

“Era mio padre… non nella vita reale… ma in Indy 3. Non saprai mai cosa significa il piacere fino a quando qualcuno non ti paga per portare Sean Connery a fare un giro su una motocarrozzetta che rimbalza lungo un sentiero di montagna accidentato e tortuoso, e arrivare a vederlo dimenarsi. Dio, ci siamo divertiti da matti. Se è in paradiso, spero che abbiano dei campi da golf. Riposa in pace, caro amico.”

- Pubblicità -