La Marvel ha rivelato come l’Hydra abbia trasformato Bucky Barnes, il migliore amico di Steve Rogers, nel Soldato d’Inverno. Quando Sebastian Stan ha fatto il suo debutto nel MCU nei panni di Bucky Barnes in Captain America: Il primo vendicatore, chiunque aveva familiarità con i fumetti sapeva che direzione avrebbe preso la sua storia. Non passò molto tempo prima che emergessero rapporti secondo cui Stan aveva firmato un contratto per più film, e da allora tutto sembrava alquanto inevitabile.

Potrebbe essere stato facile da prevedere, ma il ritorno di Bucky è stato gestito in modo eccezionale e ad oggi Captain America: The Winter Soldier del 2014 è ancora considerato uno dei migliori film dell’intero MCU. Nell’universo condiviso, Bucky è sopravvissuto ad una caduta da una grande altezza ed è stato catturato dall’Hydra. È stato gradualmente trasformato nel miglior assassino dell’Hydra, congelato criogenicamente tra le varie missioni e scongelato ogni volta che l’Hydra aveva bisogno di lui.

È stato responsabile di alcune delle morti più importanti nella storia del MCU, inclusi gli assassinii di Howard e Maria Stark e persino l’omicidio del presidente degli Stati Uniti, John F. Kennedy. Ma come ha fatto l’Hydra a trasformare il migliore amico di Captain America nel Soldato d’Inverno? La risposta è stata finalmente data da The Wakanda Files (via Screen Rant), una raccolta di record relativi all’universo condiviso messi insieme da Shuri mentre studiava il mondo in via di sviluppo oltre i confini di Wakanda, pubblicato nell’ottobre 2020.

Secondo i file di Shuri, il progetto del Soldato d’Inverno fu supervisionato personalmente dal dottor Arnim Zola mentre era sotto la custodia dell’SSR negli anni ’40. “Il mio lavoro continua in segreto”, riflette Zola in uno dei suoi appunti personali: “Nella fredda desolazione della Siberia sta nascendo il prossimo soldato dell’Hydra. Il complesso siberiano ha riferito che il sergente Barnes si sta riprendendo abbastanza bene dopo essere caduto dal ponte. Le sue ferite erano estese, richiedendo l’amputazione del braccio sinistro. Ma questo è facilmente risolvibile con protesi cibernetiche avanzate”. Shuri credeva inoltre che l’Hydra avesse esposto Barnes alle radiazioni gamma per migliorare il suo fisico, ispirato dall’energia del Tesseract.

Bucky Barnes ancora suscettibile al controllo esterno?

I diari di Zola indicano che Bucky Barnes era inaspettatamente resistente al lavaggio del cervello dell’Hydra, combattendolo con una ferocia inesplicabile. Tuttavia, l’Hydra persistette, sottoponendo Bucky ad un condizionamento intensivo e poi congelandolo criogenicamente prima della successiva sessione di lavaggio del cervello. “Il programma del Soldato d’Inverno dell’Hydra ha sottoposto Barnes ad una terapia elettroconvulsiva (ECT)”, osserva Shuri nei suoi appunti personali, “seguita da parole chiave e frasi suggestive per attivare un nodo cerebrale che potrebbe richiedere anni per sciogliersi. Se siamo in grado di invertirlo. L’ECT è estremamente doloroso e l’Hydra non ha somministrato agenti opacizzanti “. Shuri paragona l’esperienza di Bucky quando è sotto il controllo dell’Hydra a quella di una persona nella fase REM mentre è in realtà sveglia, quindi in uno stato di sogno in cui non ha la libera volontà di rifiutare gli ordini.

Il Soldato d’Inverno sarebbe stato l’agente più fedele dell’Hydra, se non fosse stato per un fattore che non avevano considerato: la sua lealtà a Steve Rogers, che fu scongelato dal ghiaccio decenni dopo e riprese la sua carriera come Captain America. “I ricordi condivisi di Barnes con il suo migliore amico, Steve Rogers, hanno attivato momentaneamente i centri della memoria”, osserva Shuri, “dando vita a piccoli frammenti della sua vita passata mentre si trovava in una trance simile al sonno”. Tuttavia, questo stimolo emotivo è l’unico modo sicuro per Bucky di rimanere libero dal suo condizionamento mentale,  nonostante ora Captain America non ci sia più. Shuri non sembra credere che il lavaggio del cervello sia stato invertito con successo, il che significa che il Soldato d’Inverno potrebbe essere ancora suscettibile al controllo esterno. Ciò potrebbe rivelarsi significativo ai fini della trama dell’attesa serie The Falcon and the Winter Soldier.