The French Dispatch Cannes 2020

The French Dispatch di Wes Anderson, Another Round di Thomas Vinterberg e Comes Morning di Naomi Kawase sono alcuni dei film d’autore che dovrebbero ricevere l’etichetta Cannes 2020. Si tratta di circa 50 titoli destinati a ricevere l’etichetta del festival curato dal direttore artistico Thierry Fremaux e dal suo comitato di selezione. I film saranno svelati ufficialmente il 3 giugno.

 

Sappiamo già che senza l’edizione fisica di Cannes 2020, a causa della pandemia da coronavirus, la selezione che Fremaux e il suo staff hanno già fatto potrebbe “cadere” nelle mani di altri festival, magari autunnali, per questo si è deciso di presentare ugualmente questi film nelle altre occasioni, purché abbiano un’etichetta che ne attesta la presenza nella lista di quello che sarebbe dovuto essere il Festival di Cannes 2020.

L’elenco dei film di Cannes 2020 includerà titoli inizialmente selezionati per le diverse sezioni, in particolare la competizione e Un Certain Regard, nonché alcuni titoli della Settimana della critica, sezione dedicata alle opere prime e seconde. Oltre ad Anderson, Vinterberg e Kawase, altri autori di spicco che si dice abbiano accettato l’etichetta Cannes 2020 sono Francois Ozon con Ete 85 e Apichatpong Weerasethakul con Memoria.

The French Dispatch di Anderson trai film etichettati Cannes 2020

Le ragioni per cui questi prestigiosi film potrebbero prendere l’etichetta di Cannes invece di aspettare Sundance, Berlino o Cannes del prossimo anno variano dai tempi delle uscite cinematografiche locali alle strategie dei distributori e alle schedule dei cineasti. Per questi film, l’etichetta di Cannes sarà un punto di partenza con San Sebastian o Toronto che invece ospiteranno le prime mondiali. Ad esempio, The French Dispatch, il cui cast comprende Benicio del Toro, Tilda Swinton, Frances McDormand e Timothée Chalamet, sarà probabilmente presentato in anteprima mondiale a Toronto. Il film doveva essere l’apertura del Festival di Cannes 2020.

Fonte: Variety