captain america 4
- Pubblicità -

A gennaio, Deadline aveva riportato la notizia che Chris Evans era vicino a firmare un nuovo accordo con i Marvel Studios per tornare nei panni di Steve Rogers in un futuro film del MCU (lasciando una porta aperta anche ad un eventuale secondo progetto).

- Pubblicità -
 

Il diretto interessato, cioè Evans, si è subito affrettato a negare la notizia attraverso i suoi profili social, ma sappiamo che Justin Kroll – il giornalista di Deadline che aveva riportato per primo la notizia – è una fonte parecchio attendibile. Inoltre, sappiamo quanta riservatezza ruoti attorno ai progetti dei Marvel Studios, quindi Evans potrebbe essere stato “costretto” a smentire il report originale (anche se probabilmente è già a conoscenza di quello che sarà il suo futuro nell’universo condiviso).

Lo scorso weekend, sulla scia del finale di The Falcon and the Winter Soldier, è invece arrivata la notizia – da The Hollywood Reporter – che Captain America 4 sarebbe stato ufficialmente messo in produzione dai Marvel Studios. Sul progetto non è stato rivelato molto, se non che sarà scritto da Malcolm Spellman e da Dalan Musson, che hanno già lavorato alla serie Disney+.

Anche Deadline ha ovviamente riportato la notizia, ma con un’aggiunta sostanziale: a quanto pare, sembra che il nuovo film dedicato all’eroe a stelle e strisce sarà un progetto totalmente diverso da quello che dovrebbe segnare il ritorno di Evans: Captain America 4 si concentrerà su Sam Wilson (Anthony Mackie) e sulla sua nuova vita in qualità di nuovo Cap, mentre il progetto che vedrà coinvolto Evans sarà qualcosa di separato.

E se ciò fosse indice del fatto che finalmente scopriremo cosa è successo quando Steve Rogers è tornato indietro nel tempo per riportare le Gemme dell’Infinito al loro posto legittimo? In passato, Anthony e Joe Russo aveva dichiarato a ComicBookMovie che sarebbero interessati a raccontare quella storia, pur sottolineando che i Marvel Studios sono adesso concentrati su altri personaggi e su altri eventi. Non ci resta che attendere eventuali aggiornamenti…

- Pubblicità -