Chris Evans ha ripensato ad uno dei momenti migliori (se non addirittura il migliore in assoluto!) di Captain America in Avengers: Endgame. Mentre i Marvel Studios si apprestavano a chiudere la Saga dell’Infinito, il film del 2019 diretto da Anthony e Joe Russo è servito da canto del cigno per alcuni degli Original Six, tra cui proprio Steve Rogers.

 

Mentre il secondo anniversario dell’uscita di Endgame si avvicina lentamente, Evans ripensa alla sua esperienza come parte dell’iconico film e del MCU in generale. L’attore ha debuttato nei panni di Steve Rogers nel MCU in Captain America: Il primo vendicatore del 2011, con l’eroe che è subito diventato un punto fermo del franchise. È interessante notare che Evans, in origine, non voleva accettare la parte, che ha più volte rifiutato nonostante i Marvel Studios avessero da subito chiarito che volevano soltanto lui.

Avengers: Endgame è pieno zeppo di momenti memorabili: i Russo hanno sempre voluto realizzare un film che fosse in qualche modo una vera e propria lettera d’amore nei confronti di tutti i fan della prima ora. Tra quei momenti, c’è sicuramente la scena in cui Cap riesce finalmente a brandire il Mjölnir, dopo quanto era stato anticipato anni prima in Avengers: Age of Ultron. In una recente intervista con Empire (via Screen Rant), Chris Evans ha ricordato com’è stato vedere quella scena per la prima volta sul grande schermo, sottolineando di essersi comunque emozionato nonostante sapesse benissimo cosa stava per succedere.

Iscriviti a Disney+ e inizia a guardare le più belle storie Marvel e molto altro!

“La prima volta che ho visto Endgame è stato alla premiere. Normalmente vedo i film in cui recito con largo anticipo e raramente assisto alle anteprime. Ho troppa ansia. Ma essendo l’ultima puntata di un viaggio lungo di dieci anni, volevo poter vivere quel finale insieme al pubblico. Quando Cap solleva il Mjölnir, il cinema è impazzito. Anche se sapevo che quel momento stava arrivando, mi sono comunque emozionato”, ha spiegato Evans.

“Nelle settimane successive, amici e parenti mi hanno mandato clip dai vari cinema di tutto il mondo, che purtroppo in questo momento non se la stanno passando molto bene”, ha continuato l’attore. “Vedere quelle reazioni e sapere che ho avuto la fortuna di far parte dei ricordi di tutte quelle persone, mi ha fatto provare un senso di orgoglio e gratitudine che non sarò mai in grado di esprimere correttamente a parole. In quei momenti non mi sento un attore, e nemmeno una persona adulto, un uomo; sono di nuovo un ragazzino completamente affascinato dal potere e dalla magia che i film possono trasmettere.”

Il ritorno di Chris Evans nel MCU

Ricordiamo che, nonostante il finale di Endgame, Chris Evans è in trattative per tornare nei panni di Captain America nel MCU. Al momento i Marvel Studios non hanno ancora confermato la notizia ufficialmente, ma pare che Evans tornerà ad essere Steve Rogers in uno o più progetti legati al futuro dell’universo condiviso (anche se ancora non sappiamo se si tratterà di film o di serie tv).