Death Note

Greg Russo, lo sceneggiatore dell’annunciato sequel di Death Note, il film Netflix del 2017 basato sull’omonimo manda scritto da Tsugumi Ohba e disegnato da Takeshi Obata, ha spiegato che il nuovo film attingerà molto di più dal originale rispetto a quanto fatto dal predecessore.

Il primo Death Note è stato stroncato sia dai critici che dai fan. Il film non solo è stato accusato di whitewashing (il personaggio di Light Yagami è diventato Light Turner), ma è stato ampiamente criticato soprattutto per essersi allontanato troppo dallo spirito del manga originale, con numerosi cambiamenti che hanno interessato tanto lo sviluppo della storia quanto i personaggi e loro motivazioni.

Ora, in una recente intervista con We Got This Covered, lo sceneggiatore Greg Russo (Mortal Kombat, Resident Evil: Welcome to Welcome to Raccoon City) ha confermato che Death Note 2 attingerà molto di più al materiale di partenza, auspicando così un adattamento più fedele. Sebbene non sia stato coinvolto nel primo film, Russo ha spiegato di aver alcune idee piuttosto solide che potrebbero regalare ai fan l’adattamento che tanto aspettano, specificando che il suo obiettivo è proprio quello di omaggiare il materiale originale e provare a replicare ciò che lo ha reso così amato.

“È divertente, perché sembra che stia cambiando genere, ma in realtà si tratta della stessa cosa”, ha detto Russo. “Si tratta di adattare la medesima IP. Si tratta di portare sullo schermo una proprietà straordinaria che i fan adorano e di cercare di farlo nel miglior modo possibile. Sono un grande fan di Death Note. Penso che sia uno dei più grandi manga mai scritti. Non sono stato coinvolto nel primo film e quindi il mio punto di vista su quello che volevo fare con il sequel è totalmente nuovo. Voglio tornare al materiale originale. Voglio rifarmi a ciò che ha reso quel manga così incredibile. È così che ci stiamo approcciando. Spero di poter rivelare molte più cose prima possibile, ma… non sarà esattamente quello che i fan si aspettano. E intendo che non lo sarà in un modo davvero allettante.”

La sinossi ufficiale di Death Note

Basato sul celebre manga giapponese di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata, Death Note segue le vicende di uno studente liceale che trova un libro dotato di poteri sovrannaturali: se il proprietario vi scrive sopra il nome di qualcuno, disegnando al contempo il suo volto, quella persona morirà. Reso folle dai suoi nuovi poteri divini, il ragazzo inizia ad uccidere quelli che non ritiene degni di vivere. Il film è diretto da Adam Wingard (Godzilla vs. Kong) e interpretato da Nat Wolff (Città di carta).