Captain America

Nia DaCosta, tra le filmmaker più interessanti del panorama cinematografico contemporaneo, è stata assunta dalla Marvel per dirigere il secondo film dedicato a Captain Marvel, che si intitolerà The Marvels, e, mostrando subito il suo carattere, è entrata a gamba tesa sull’annosa questione della “responsabilità” alla fine di Infinity War.

 

Per DaCosta l’intero fiasco dei Vendicatori è stato causato dal rifiuto di Captain America di sacrificare Visione all’inizio di Infinity War. In un’intervista con Inverse, spiega che se Steve Rogers fosse stato logico, avrebbe convenuto che sarebbe valsa la pena perdere l’androide senziente rispetto ai milioni di morti nell’universo.

“Una cosa che voglio dire in modo un po’ irriverente su Captain America è che lo Snap è tutta colpa sua, anche se stava cercando di fare del suo meglio, cercando di fare la cosa giusta. Esiste un mondo in cui lui è un cattivo perché, alla fine di tutto, avrebbe dovuto sacrificare Visione. Ha scelto la vita di un robot, anche se senziente, rispetto alla salvezza dell’intero universo.”

The Marvels, il sequel del cinecomic Captain Marvel con protagonista il premio Oscar Brie Larson che ha incassato 1 miliardo di dollari al box office mondiale, sarà sceneggiato da Megan McDonnell, sceneggiatrice dell’acclamata serie WandaVision.

Sfortunatamente, Anna Boden e Ryan Fleck, registi del primo film, non torneranno dietro la macchina da presa: il sequel, infatti, sarà diretto da Nia DaCosta, regista di CandymanNel cast ci saranno anche Iman Vellani (Ms. Marvel, che vedremo anche nell’omonima serie tv in arrivo su Disney+) e Teyonah Parris (Monica Rambeau, già apparsa in WandaVision). L’attrice Zawe Ashton, invece, interpreterà il villain principale, del quale però non è ancora stata rivelata l’identità.

Nessun dettaglio sulla trama del sequel è stato rivelato, ma l’ambientazione del film dovrebbe spostarsi dagli anni ’90 ai giorni nostri. Naturalmente, Brie Larson tornerà nei panni di Carol Danvers. Il sequel di Captain Marvel arriverà il 17 febbraio 2023.